Borsa Alfonso Martone per una tesina “ad hoc”

L’Associazione Camera di Giustizia, con sede a Napoli, ha istituito un concorso per l’assegnazione di una borsa di studio, con l’intento di incoraggiare gli studenti a effettuare ricerche nel settore delle scienze giuridico-sociologiche. Il premio “Alfonso Martone” assegnerà una borsa di studio di 1.000 euro allo studente che avrà svolto il lavoro migliore sull’oggetto: “La colpa professionale del medico e del magistrato in Italia. Due responsabilità a confronto tra risvolti sociologici ed effetti giuridici”.
I candidati, per partecipare al concorso, dovranno redigere quindi una brevi tesi si un massimo di 30 cartelle seguendo il tema dato. L’accettazione della borsa di studio comporta la partecipazione, da parte del vincitore, in qualità di relatore, al Convegno che si terrà presso la Camera di Commercio di Napoli nell’Ottobre 2008, sul tema oggetto della borsa di studio e nel più ampio contesto del seminario che si terrà.
La domanda deve essere redatta utilizzando l’apposito modulo d’ammissione che si può scaricare dal sito www.cameradigiustizia.com ed inviata, assieme all’elaborato in triplice copia ed anche su un supporto informatico, alla sede della Camera di Giustizia all’indirizzo via Tarsia 23, 80135 Napoli, mettendo come destinatario l’ Ufficio studi e ricerche. La domanda dovrà essere inviata entro e non oltre il 30 maggio 2008.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Addette alla formazione per Roma, Milano e Bologna

Next Article

Greenpeace, attivisti in azione

Related Posts
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.