Bijoux d’Autore

Seconda mostra collettiva per i bijoux d’autore selezionati a chiusura della terza edizione del relativo concorso.

Seconda mostra collettiva per i bijoux d’autore selezionati a chiusura della terza edizione del relativo concorso.

Passato e presente della bigiotteria italiana si fondono nelle sale del Museo del Bijou di Casalmaggiore (CR)  per un evento di valenza internazionale: dal 18 febbraio al 4 marzo 2012, a fianco del percorso museale troveranno posto le creazioni di alcuni giovani artisti italiani, selezionati nel concorso Bijoux d’Autore, organizzato per il terzo anno dall’associazione Incontri e Eventi di Roma.

Dopo la mostra allestita lo scorso novembre nello spazio Massenzio Arte della capitale, le quaranta opere premiate verranno esposte nella Sala Zaffanella del museo di Casalmaggiore, individuato come ottimale partner di un’iniziativa che promuove l’eccellenza italiana della bigiotteria.

Ricordiamo i vincitori del concorso. La giuria scientifica del concorso (fra gli altri, gli storici del gioiello Bianca Cappello e Claudio Franchi) ha decretato la vittoria di Angelo Verga, con il pendente Sintered Nature; secondo posto per Eleonora Battaggia, terzo per Francesca Gabrielli e quarto per Cecilia Rosati.

La mostra che si svolge a Casalmaggiore sarà ad ingresso gratuito, con apertura dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18; la domenica dalle 15 alle 19. Inaugurazione sabato 18 febbraio alle ore 17.

Restituire la cultura dell’ornamento da indosso, definito da Roland Barthes un “nonnulla” significante che governa sul corpo, sull’abito, nell’occasione, contribuisce alla valorizzazione di autori desiderosi di distinguersi, alla ri-costruzione di un prodotto svilito dal confuso mercato contemporaneo, alla richiesta del pubblico di “consum-attori” che vogliono trovare nell’oggetto da indosso un’estensione dei propri desideri (Claudio Franchi)

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Emergenza educazione

Next Article

L'alternanza scuola-università-lavoro

Related Posts
Leggi di più

Picchiavano i compagni di classe e postavano i video su Telegram: sei bulli finiscono in manette. “Violenze anche davanti ai professori”

Indagine dei carabinieri in provincia di Milano che ha portato all'arresto di sei studenti di un'istituto superiore accusati di violenze e maltrattamenti nei confronti dei loro compagni di classe. I video delle violenze venivano postate sulle chat di Telegram dove in pochi giorni hanno raggiunto le 100mila visualizzazioni. I pestaggi avvenivano addirittura in aula sotto gli occhi dei docenti.