Bari, Matematica bestia nera degli "economisti"

numeri.jpgI numeri parlano chiaro: 144 iscritti all’esame, 62 assenti, 1 solo promosso su 82 che hanno sostenuto la prova. Stiamo parlando di quello che è successo mercoledì scorso presso la facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Bari. La materia “bestia nera” boccia-tutti in questione non poteva essere che Matematica.
Peraltro l’unico promosso ha riportato una votazione appena sufficiente, 20/30. Alla prova scritta di Matematica hanno partecipato 82 studenti, mentre altri 62 candidati sono risultati assenti o si sono ritirati prima della conclusione della prova. Il “superstite”, che statisticamente rappresenta esattamente lo 0,69% dei candidati, potrà evitare di sostenere la prova orale.
Chi ha partecipato e concluso la prova scritta ha ottenuto punteggi da 0 a 16, ma soltanto chi ha ottenuto almeno 10 – sono in tutto 23 – ha qualche possibilità di superare la prova orale, prevista proprio per oggi. Gli altri possono scegliere anche di presentarsi ugualmente, ma col punteggio troppo basso ottenuto allo scritto per essere promossi servirebbe quasi un miracolo.

Manuel Massimo

Total
0
Shares
3 comments
  1. Lo schifo li continua!!! Pubblicate qualcosa!Ad aprile su 132 studenti prenotati (a cui vanno tolti gli assenti) hanno passato l’esame solo 2 persone!!! Non è possibile che gli 130 siano incapaci! Si deve fare qualcosa!!!!

Lascia un commento
Previous Article

Se dieci lauree vi sembran poche

Next Article

Premi di laurea Giacomo Volontè

Related Posts
Leggi di più

Si laureano prima ma guadagnano di meno rispetto agli uomini: la vita in salita delle donne dopo la fine dell’università

Presentato a Bologna il "Rapporto tematico di genere” realizzato dal Consorzio interuniversitario AlmaLaurea. Le donne rappresentano il 60% dei laureati italiani, finiscono in corso il ciclo di studi ma guadagnano anche il 20% in meno rispetto ai colleghi maschi. La ministra Messa: "Stop alle discriminazioni. Incentivi a quelle aziende che portano avanti politiche di uguaglianza di genere".
Leggi di più

Ricerca, online il bando del Ministero per finanziare i progetti di interesse nazionale. Messa: “Pronti 749 milioni di euro”

E' online il bando, finanziato in parte con le risorse del PNRR, che stanzia quasi 750 milioni di euro per lo sviluppo della ricerca italiana. Dei 749 milioni, circa 223 milioni - il 30% del totale - sono destinati a progetti presentati da professori o ricercatori con meno di 40 anni. Il ministro Messa: "Vogliamo incentivare i giovani a sviluppare ambiziosi progetti di ricerca di base".
Leggi di più

Percorsi di studio “transnazionali” e un’unica carta dei diritti per gli studenti: ecco l’università “europea” immaginata dalla ministra Messa

Dopo 23 anni dalla Dichiarazione di Bologna, i ministri europei dell'Università si sono ritrovati a Parigi per ridisegnare il futuro dell'istruzione accademica. La ministra Maria Cristina Messa: "Obiettivo è creare un'offerta transnazionale, internazionalizzando i percorsi di studio e disponendo una carta europea dello studente".