Asus seleziona profili ad alto potenziale

al_computer65.jpgStile inconfondibile e caratteristiche ad hoc. Nel periodo di crisi Asus continua ad assumere ed ad ottenere riconoscimenti sul mercato globale. I suoi candidati ideali sono come la nuova serie di notebook, con prestazioni a massimi livelli e un design ricercato.
Per migliorare il proprio fiore all’occhiello e continuare nella creazione di prodotti ad alto potenziale, l’azienda sta assumendo diversi profili in tutta Italia. Ecco le posizioni aperte:
Assistente di Backoffice – appartenente alla categoria dei disabili. Requisiti richiesti: età compresa tra i 25 ed i 35 anni, buona conoscenza della lingua inglese (sia scritta che parlata) e una buona conoscenza del pacchetto Office.
Assistente di Direzione – appartenente alla categoria dei disabili. Requisiti richiesti: buona conoscenza della lingua inglese (sia scritta che parlata) e buona conoscenza del pacchetto Office. Completano il profilo doti di precisione e di assoluta riservatezza.
Channel Sales Account preferibilmente laureato, con esperienza e conoscenza del mercato dei Personal Computers, Smartphones, Monitors, Componenti e/o del mercato Consumer Electronics. Requisiti richiesti: spiccate attitudini commerciali maturate in almeno 2/3 anni in analogo settore, un’età compresa tra i 25 ed i 35 anni, discreta padronanza della lingua inglese e buona dialettica. Contratto e pacchetto retributivo in linea con l’esperienza professionale acquisita.
Channel Sales Account preferibilmente laureato, con esperienza e conoscenza del mercato dei Personal Computers, Smartphones, Monitors, Componenti e/o del mercato Consumer Electronics. Requisiti richiesti: spiccate attitudini commerciali maturate in almeno 2/3 anni in analogo settore, un’età compresa tra i 25 ed i 35 anni, discreta padronanza della lingua inglese e buona dialettica. Contratto e pacchetto retributivo in linea con l’esperienza professionale acquisita.
Product Manager Junior, preferibilmente laureato, con conoscenza del mercato dei Personal Computers. Requisiti richiesti: buone attitudini commerciali maturate in almeno 1 anno in analogo settore, un’età compresa tra i 25 ed i 30 anni, una più che buona padronanza della lingua inglese (deve essere in grado di sostenere conversazioni in inglese) e buona dialettica. Contratto e pacchetto retributivo in linea con l’esperienza professionale acquisita.
Key Account Junior, preferibilmente laureato, con esperienza e conoscenza del mercato dei Personal Computers e/o del mercato Consumer Electronics. Requisiti richiesti: spiccate attitudini commerciali maturate in almeno 2/3 anni in analogo settore, un’età compresa tra i 25 ed i 35 anni, discreta padronanza della lingua inglese e buona dialettica.
neolaureato, in ingegneria delle telecomunicazioni elettronica, buona dialettica, estrazione tecnica con buona conoscenza di notebooks / smartphones ed attitudini commerciali. Il candidato ideale ha un’età compresa tra i 25 ed i 30 anni ed ha buona padronanza della lingua inglese (deve essere in grado di sostenere conversazioni in inglese).
neolaureato con buona esperienza di gestione sistemi informatici (MIS), analisi di processo e programmazione in particolare negli ambienti SQL, Visual Basic, Access e Excel. Il candidato ideale ha un’età compresa tra i 27 ed i 30 anni, neolaureato preferibilmente in Ingegneria Informatica.
Gli interessati possono inviare un curriculum dettagliato all’indirizzo e-mail [email protected] con autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Roma Tre, al via "m'imprendo"

Next Article

Italia-Francia, intesa a tutto tondo

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.