ARPA Calabria: 3 borse di studio da 10 mila euro per progetti di ricerca sulla protezione dell'ambiente

Tre borse di studio per laureati in diverse discipline con l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Calabria: i contributi, del valore di 10 mila euro, validi per effettuare attività di ricerca e di studio nell’ambito del POA (Piano Operativo delle Attività) Marine Strategy.
Nello specifico, le borse di studio ARPA Calabria sono aperte a laureati in Biologia, Scienze Biologiche, Scienze Naturali, Scienze Geologiche, Ingegneria Informatica. 
I candidati selezionati saranno impiegati presso la sede ARPA Calabria di Crotone nell’ uso di strumentazione oceanografica per attività chimico-biologica e geofisica (ROV – Side Scan Sonar -Sonda CTD – Benna Van Veen – Retini da plancton-microscopia, etc.),nell’esecuzione di prove analitiche su matrici marine (acqua – sedimenti – biota), nella cartografia bionomica (applicativi e software per elaborazione e gestione dati).
 
La durata della borsa di studio è annuale, rinnovabile per ulteriori 12 mesi. Ad ogni borsista sarà corrisposto un compenso annuale di 10 mila euro a cui si potranno aggiungere le “spese di missione”.
La scadenza per presentare domanda è fissata al 15 maggio 2016. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ARPA Calabria. A questo link, invece, potete scaricare il bando ufficiale per le 3 borse di studio.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Palmira, ricercatori del Cnr in Siria per "riconquistare" la città

Next Article

La rassegna stampa di mercoledì 20 aprile

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.