Anonimo benefattore scommette sui giovani e dona borse di studio

In tempi di crisi, c’e’ chi scommette sul capitale umano. E lo fa da benefattore, finanziando la formazione di giovani generazioni. Come in Valle d’Aosta, dove due studenti potranno coprire le spese dell’intero corso universitario, per la laurea magistrale in medicina-chirurgia e in ingegneria, grazie a una borsa di studio ‘donata’ da un anonimo mecenate.

“E’ questa una buona notizia – dice il presidente della Regione e assessore all’Istruzione, Augusto Rollandin – frutto della generosita’ di un benefattore che vuole rimanere anonimo. Una notizia che credo possa ridare un po’ di ottimismo a due giovani volenterosi e non abbienti. L’iniziativa e’ nata dalla entusiastica volonta’ di una persona che, consapevole delle gravi difficolta’ economiche e sociali di tante famiglie e quindi della mancanza di certezze per il futuro di tanti giovani di oggi, ha deciso di ‘investire’ su di loro donando una cospicua somma in modo da dare almeno a due di essi la possibilita’ di realizzare il loro sogno formativo. A questa persona va quindi il mio personale ringraziamento e la mia stima, cosi’ come quelli dell’intera comunita’ valdostana”.

Il compito di seguire l’iter delle borse di studio e’ stato affidato a due club service che forniranno agli studenti l’idoneo supporto: l’Ordre International des Anysetiers, Commanderie de la Valle’e d’Aoste e il Soroptimist International Club Valle d’Aosta, uniti dal fil rouge del credo nei valori dell’amicizia, della solidarieta’ e dello spirito di servizio.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Dall'università di Cagliari arriva il pecorino anticolesterolo

Next Article

Scuola, ragazze più brave per ragioni di condotta

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.