Dall’università di Cagliari arriva il pecorino anticolesterolo

Un formaggio pecorino ‘speciale’ anticolesterolo arriva dagli studi del dipartimento di scienze biomediche dell’universita’ di Cagliari condotti con la Asl del capoluogo sardo, l’azienda ospedaliera “Brotzu” e l’universita’ di Pisa. Il lavoro, realizzato in collaborazione con un’azienda casearia del Cagliaritano, e’ stato pubblicato dal British Journal of Nutrition di Cambridge. Lo studio dei ricercatori sardi, guidati da Sebastiano Banni (facolta’ di Scienze), ha appurato che il formaggio di pecora, ottenuto da latte prodotto con opportuni sistemi di allevamento, non aumenta la colesterolemia ma, anzi, puo’ contribuire ad abbassarla.

Di fatto – si legge in una nota dell’ateneo cagliaritano – il pecorino puo’ rientrare nella dieta degli ipercolesterolemici. “Dagli studi abbiamo riscontrato che – spiega il professor Banni – con l’assunzione di pecorino ‘Cla’ (acido linoleico coniugato) e’ migliorata l’azione metabolica nei pazienti ipercolesterolemici e, addirittura, si e’ registrata anche una riduzione del colesterolo ‘cattivo'”. Le qualita’ nutrizionali del pecorino con contenuto naturale di Cla sono state testate nel 2011 su 40 pazienti, caratterizzati da sovrappeso e ipercolesterolemia.

La dieta e lo stile di vita dei pazienti – che hanno assunto 90 grammi di pecorino Cla per ventuno giorni – non e’ stata modificata. L’unico obbligo e’ stato quello di sostituire il formaggio normale con pecorino Cla. Al termine della sperimentazione, senza modificare alcun altro parametro, i risultati hanno dimostrato una evidente riduzione del colesterolo del 7 per cento oltre a una migliore azione metabolica.

Il Cla e’ un acido grasso essenziale che appartiene al gruppo degli Omega 6. Elemento completamente naturale, ricco di proprieta’ benefiche per l’organismo, agisce come antiossidante contrastando l’azione dei radicali liberi e migliora la distribuzione del grasso corporeo. Inodore e insapore non altera le caratteristiche organolettiche del formaggio che mantiene intatto il suo gusto inconfondibile. Il pecorino Cla, presentato al salone del gusto di Torino, ha gia’ ricevuto attenzioni dagli importatori inglesi e tedeschi.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Napolitano promette in dialetto di aiutare i giovani

Next Article

Anonimo benefattore scommette sui giovani e dona borse di studio

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.