Bicocca-Aler: nuovi alloggi per studenti

milano1.jpgQuindici appartamenti per ospitare gli studenti fuori sede. ALER, azienda lombarda per l’edilizia residenziale, e l’Università Bicocca stipulano una convenzione quadro di 16 anni. A disposizione dei ragazzi in cerca di “una sistemazione” nuove strutture in via Ponale (Milano), in grado di ospitare circa 30 studenti. Sale così a oltre 600 il numero dei posti alloggio destinati a chi vive fuori città.

L’accordo firmato dal rettore dell’Università di Milano-Bicocca, Marcello Fontanesi e dal presidente di ALER, Loris Zaffra prevede la concessione da parte della società di miniappartamenti, molto vicini al Campus Bicocca, che saranno ristrutturati dall’Università e concessi in affitto agli studenti fuori sede a canone agevolato (l’affitto medio si aggirerà intorno ai 300 euro mensili).

A lavori ultimati, la conclusione è prevista nei primi mesi del 2010, i posti letto disponibili saranno trenta. “Questo primo Accordo quadro sottoscritto con ALER – ha sottolineato il rettore Marcello Fontanesi – è strategico per la nostra Università perché ci consente di incrementare la nostra offerta residenziale caratterizzando sempre di più il Campus Bicocca come un vero e proprio quartiere universitario con un’ampia offerta di servizi, confermando l’idea alla base del nuovo Ateneo al momento della fondazione”. “Allo stesso tempo – ha aggiunto il rettore – l’incremento della capacità residenziale, che proseguirà con un programma serrato nei prossimi anni grazie alla collaborazione del Comune di Milano e di ALER, ci permette di portare avanti e rafforzare, ad esempio, le politiche di internazionalizzazione che abbiamo intrapreso da tempo. Per attirare studenti e talenti dall’estero, infatti, bisogna anche poter offrire loro un’adeguata sistemazione”.

Sulla stessa linea e soddisfatto della buona riuscita dell’accordo il presidente di Aler Loris Zaffra. “Siamo soddisfatti di poter offrire agli studenti dell’Università Bicocca un tetto per la loro residenza a Milano – ha dichiarato il presidente di Aler . La consegna degli alloggi all’Università, rappresenta l’impegno di Aler a trasformare le parole in fatti. Grazie alla richiesta di Aler a Regione Lombardia possiamo utilizzare gli alloggi sottodimensionati, esclusi dall’Erp e che quindi non potrebbero essere assegnati, per progetti speciali come questo, nato dalla collaborazione con l’Università Milano-Bicocca. Oltre ad offrire un servizio agli studenti, utilizziamo gli alloggi altrimenti sfitti per via delle ridotte dimensioni, preveniamo le occupazioni abusive e creiamo nei quartieri il mix sociale”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

G8 delle Scienze rimandato

Next Article

Parma, l'auto-robot sbarca in Cina

Related Posts
Leggi di più

Sapienza, Bologna e Padova le tre migliori università italiane secondo la classifica Artu. Nel mondo a guidare è Harvard

Pubblicata la classifica redatta dall'University of New South Wales di Sydney che unisce in un unico indice i tre ranking mondiali più influenti: Quacquarelli Symonds (Qs), Times Higher Education (The) and the Academic Ranking of World Universities (Arwu). La prima italiana, La Sapienza di Roma, si piazza al 155esimo posto, l'ultima (il Politecnico di Torino) al 370esimo.
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.