Allievi manager li forma Autogrill

Sono in tutto 20 le posizioni libere come allievo manager di direzione che Autogrill, azienda leader nel mondo dei servizi di ristorazione per chi viaggia, offre ad altrettanti promettenti giovani.
L’allievo manager viene assegnato ad uno dei Locali Scuola Autogrill presenti sulla Rete Italia, dove segue un intenso e articolato percorso di formazione sia teorica che pratica della durata di circa 6 mesi.
Al termine del corso l’allievo acquisisce tutte le competenze necessarie a supportare il direttore nella gestione del punto vendita. Autogrill offre vitto e alloggio per tutta la durata del corso, concrete possibilità di inserimento in un contesto di crescita professionale e l’opportunità di lavorare in un sistema meritocratico.
I candidati ideali hanno un diploma di maturità, disponibilità alla mobilità territoriale nel nord e nel centro Italia, patente, auto propria, e disponibilità a lavorare su turni.
L’offerta prevede un contratto iniziale di sei mesi a tempo pieno. È possibile candidarsi direttamente dal sito internet dell’azienda www.autogrill.it.

Total
0
Shares
8 comments
  1. buon giorno..sono un dipendente autogrill da ben 18 anni!!!!!!!!
    ….volevo farvi una domanda:
    visto che usate paroloni cosi importanti nel vostro sito,riguardo al sistema
    “meritocratico”,avete mai provato a mettere in pratica questo sistema??
    dato che ho visto molte persone far carriera non per meriti di lavoro..ma per
    ruffianamenti vari, simpatie con la direzione e quant’altro, nonostante non siano in grado nemmeno di svolgere il compito del pluriservizio!!!!!!!!
    per non parlare dell’inquadramento dei nuovi direttori….laureati e’ vero….ma senza nessuna esperienza sul campo,e soprattutto incapaci di avere rapporti umani col personale!!!!!!
    ringrazio per l’attenzione,e scusate se non mi firmo,ma ne va della mia tranquillita’
    sul posto di lavoro!!!
    grazie e…..buon lavoro a voi!!!!!!

  2. ha ragione il collega,r.d.s.solo donne….. e che donne!da mont.operatore del servizietto. dopo la scarpetta al direttore subito direttrici eche direttrici!!! del cass. e che cass….!!! per non parlare dei stagionali ,o, i cosi detti contratti a termine,vengono fruttati x anni con la peranza di un contratto a tempo determinato.vengono chiamati a qualsiasi ora della notte cell. sempre acceso 24/24 guai se non rispondi ,non ti fanno piu un contratto sei morto senza lavoro (io gli ho soprannominati i schiavi di benetton ) non parliamo delle direttrici!!! i capi area ci si fanno le mani come i piedi . vuoi un locale piu grande? anche se non capisci un cass.!!!!! scarpetta doppia perche’ sono capo area ,e i locali vanno a rotoli ..!!!!.pulizzie solo quando passa qualche capo piu grande che i nostri direttori sanno in anticipo almeno 10 giorni prima .il nostro drettore/ice ragazzi mi raccomando sta scendendo MILANI pulite tutto guardate le cadenze( prodotti scaduti non vi dico da quando. Ci sarebbe da scrivere un libro ma mi fermo qui / senno’ mi arrestano . un consiglio a chi vuole entrare in quest’ azienda fate tutt’altro ma non ftevi prendere x il culo . lo stipendio? lasciamo perdere….!!! da fame. qualcuno si domanda tu perche ci stai? 20 anni fa non cera questo schifo. ora pensano soltanto a fare incassi cosi i dir. prendono i premi alla faccia nostra. e a sfruttare i povei schiavetti.

  3. Mi dispiace per i commenti precedenti, perchè immagino che dietro a quelli ci siano vere situazioni di disagio nel posto di lavoro. Tuttavia mi sento in dovere di spuntare una lancia a favore della Società, la prima Società seria che ho conosciuto durante la mia carriera lavorativa. Entrare a far parte di Autogrill, come operatore pluriservizio, dopo aver avuto esperienze quasi traumatiche nel mondo della ristorazione e bar gestito da privati, mi ha rincuorato e motivato. Sicuramente quello che è molto importante è il luogo di lavoro e la relativa gestione. Un bravo manager non è quello che “strascina” gli operatori, ma quello che li stimola a puntare in alto, impostando gli obiettivi di guadagno come obiettivi comuni, obiettivi di tutta la squadra. Perchè sostanzialmente i principi della società sono solidi e rispettabili, i test che precedono l’assunzione non sono fatti al caso, poi logico che qualcosa può non funzionare. Da perito quale sono mi viene da dire che siamo “sistemi umani” ed un sistema umano a differenza di uno ad esempio elettronico, non può essere stabile, ci sono troppe variabili imprevedibili in gioco.
    Il caso di Toro (il commento precedente) è il caso di un operatore che lavora in un locale trascurato e sicuramente non sarà l’unico, ma quanti locali invece sono ben gestiti? Quanti curano il cliente e lo soddisfano ogni giorno? Io vi assicuro che sono tanti.

  4. La questione e’ una sola, un professionista della ristorazione non andra’ mai in autogrill a lavorare.Con tutto il rispetto per gli operatori che sicuramente sono sfruttati e malpagati, se vuoi fare un lavoro di merda devi andare a lavorare in un azienda di merda quella e’ l’autogrill. Benetton guadagna e gli schiavi fanno la fame.

  5. ooooo babbidiu, ciau camillo come va’?? Cmq sono situazioni e realtà che ognuno di noi vive modo diverso..il fatto sta che AUTOGRILL dovrebbe ‘rivedere’ la parola MANAGER..

  6. ragazzi vorrei chiederVi come mai la figura dell’Allievo manager è richiesta solo per il Nord e Centro e non per il Sud? E’ possibile che non c’è un posto libero al Sud? Mentre al Nord vengono chiamati decine di ragazzi?

  7. MA CHE COMENTI NEGATIVI…. io faccio parte dell’autogrill da setembre i contratti non sono i massimo ma con questo periodo e cosi da pertutto!! vi dico mi piacere tanto rimanerci perche tutto sommato mi piace lavorare li!!! tutti che si lamentano ma nessuno se ne va!!! e vero ci sono le preferenze le racomandate !! mi girano piu che altro quello che sono li a lavorare da 4 mesi ho un contratto di 15 giorni massimo e una arrivata da 4 giorni ha un contratto da un anno e mezzo!! ma vivo con la speranza che prima o poi se ne accorgono di me!! e continuo a fare il mio lavoro!! saluto a tutti!!

  8. susi…..
    verissimo quell che ha scritto la pluriservizio ……le manager sono quelle che dovrebbero dare L’ESEMPIO invece :rispondo male ai cliente ,SORRISO non sanno nemmeno il significato ,fanno che cavolo vogliono …….ciao a

Lascia un commento
Previous Article

L'Accademia del vino brinda a Siena

Next Article

Nuove regole per i prof a contratto

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.