Al via la quarta edizione del Progetto Bonelli

Il Forum Permanente del Terzo Settore, in collaborazione con la facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Sapienza di Roma, si è fatto promotore di un progetto dedicato alla formazione dei giovani che vogliono intraprendere la professione di “comunicatori sociali”.
Il Progetto è intitolato a Giorgio Bonelli, decano del giornalismo associativo, ed è finalizzato a favorire concrete occasioni formative a persone fortemente motivate ad una formazione specifica nel settore non profit e all’apprendimento nell’ambito della Comunicazione e Informazione del Terzo Settore.

Gli ambiti di attività interessati sono uffici stampa, strutture di comunicazione ed editoria di organizzazioni aderenti al Forum del Terzo Settore o coinvolte nel progetto; redazioni di testate di informazione sociale di organizzazioni coinvolte nel progetto.
La IV edizione del Progetto “Giorgio Bonelli” prevede tre profili:
A. 2 stage di “aggiornamento sociale” per giornalisti pubblicisti o professionisti
B. 8 stage formativi per giovani neo laureati (laurea di base, magistrale o vecchio ordinamento) di cui: tre aperti a tutti i laureati e cinque riservati ai laureati associati Arca-Enel.
C. 10 stage per studenti iscritti al corso di laurea magistrale che daranno diritto a crediti formativi.
Sono condizioni necessarie di partecipazione:
Per il profilo A, essere iscritto all’Ordine dei giornalisti alla data di pubblicazione del bando (10 dicembre 2008), senza limiti di età;
Per il profilo B, essere laureato alla data di pubblicazione del bando, avere meno di 28 anni alla data indicata del termine di partecipazione ed essere in possesso di una conoscenza informatica di base.
Per il profilo C, essere iscritti a uno dei corsi di laurea previsti, avere meno di 28 anni alla data indicata del termine di partecipazione ed essere in possesso di una conoscenza informatica di base. Non sono ammesse candidature di studenti iscritti al Vecchio Ordinamento.
Per partecipare occorre compilare il modulo pubblicato sul sito www.forumterzosettore.it/progettobonelli/ allegando un file con un dettagliato curriculum vitae ed eventualmente un file con una breve lettera di motivazione.
E’ possibile presentare domanda per uno solo dei profili, pena la esclusione.
Gli stage prevedono un monte di 310 ore da svolgersi in tre mesi.
Lo stage comprende una borsa di studio di 1.000 euro lordi per ciascun candidato ammesso per il profilo A e B. Gli stage potranno prendere avvio a partire dal mese di aprile 2009.
Le domande di partecipazione dovranno essere compilate entro e non oltre il 13 marzo 2009 secondo la modalità indicata nel sito www.forumterzosettore.it/progettobonelli

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Italia-Francia, intesa a tutto tondo

Next Article

Don Luigi Ciotti all’università sannita

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.