A Bologna Arte e scienza in piazza

 

Schermata 2013-01-28 a 13.33.29

A Bologna, fino al 10 febbraio, è di scena l’edizione 2013 di “Arte e Scienza in Piazza”. Il centro della città, già dal 19 gennaio, è animato da incontri, mostre, spettacoli, proiezioni e laboratori. Il tema di quest’anno è l’energia, riferita in particolare non alla sola grandezza fisica ma a quella della creatività.

L’Arte e la Scienza, ritenute due volti della creatività dell’uomo, vengono così rivelate insieme per stimolare partecipazione e curiosità attraverso la scoperta dei grandi temi delle discipline scientifiche e della cultura.

Tra gli eventi che si annunciano più interessanti, sabato 9 febbraio, il dibattito “Dna e social network” fra il biochimico Francesco Lescai e il giornalista scientifico Sergio Pistoi, il cui libro sul tema del dibattito sarà finalista al Premio Galileo 2013.

La questione dna-social è la scoperta di un fenomeno molto diffuso negli USA dove, con 300 dollari si ottiene la propria scheda personale condivisibile in rete per trovare parentele o affinità. Le informazioni sul DNA diventano cioè un profilo al pari di quello condiviso sui comuni social network per scambiare interessi e preferenze.

Tra gli altri momenti in programma febbraio, talk show dedicati alle idee dei dottorandi dell’Università di Bologna, letture accompagnate da musica dal vivo e la mostra interattiva multimediale “Smart People in Smart Cities” che coinvolgerà attivamente il visitatore allo scopo di cogliere tutte le possibilità che le città intelligenti offrono.

 

Giovanni Torchia

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concorsone: da 30 a 34,5 il punteggio vale, si accede alla 2^ prova

Next Article

Maturità, ecco le materie del 2013

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".