900 assunzioni nelle Ferrovie dello Stato

Ferrovie dello Stato ha dato il via alle selezioni che porteranno la società di trasporti a contare nell’organico 900 nuovi assunti. La chiamata è rivolta in primo luogo a circa 350 capi tecnici e manutentori che lavoreranno nella società del gruppo Rfi a cui seguiranno le selezioni dei capi treno e macchinisti per Trenitalia.
Sul sito internet dell’azienda, www.ferroviedellostato.it, sono consultabili avvisi pubblici suddivisi per città: partendo da Roma, ma coinvolgendo un po’ tutti i centri di manutenzioni presenti in Italia, dal nord al sud Italia.
Gli interessati al ruolo di capo tecnico devono avere un’età compresa tra i 18 e i 29 anni e la patente di tipo “B” al momento dell’assunzione. Viene inoltre richiesto il diploma di Geometra o perito industriale negli indirizzi edile, meccanico, elettronico o delle telecomunicazioni, elettrotecnico o informatico. La votazione finale deve essere di almeno 80/100 o 48/60. Infine, occorre possedere i requisiti fisici consultabili nell’apposito link presente sul sito di Ferrovie.
L’altra figura ricercata è quella dell’operatore di manutenzione. Si ripetono i requisiti del capo tecnico, tranne il titolo di studio. Vanno bene il diploma di geometra e inoltre quello di perito industriale, questa volta negli indirizzi edile,meccanico, elettrotecnico, elettronico o delle telecomunicazioni. Si aggiungono, infine, il diploma di tecnico delle industrie in indirizzo elettrico, elettronico o meccanico, e l’attestato di qualifica triennale di operatore meccanico, elettrico, elettronico o telecomunicazioni.
I prescelti verranno assunti con apprendistati professionalizzanti. I bandi completi sono visualizzabili sul sito web www. ferroviedellostato.it. La scadenza per la presentazione delle domande è il 31 luglio.

Total
0
Shares
11 comments
  1. salve,sono un ragazzo di 24anni della provincia di slerno qualificato e diplomato come perito meccanico ho lavorato e lavoro ancora oggi in una piccola azienda di tornitore e cuscinetti cerco lavoro poiche l’azienda sta x fallire x qualsiasi risposta contattatemi preso email [email protected] cordiali saluti giovanni.

  2. sono un giovane di 20 anni , nato in Brasile nel 91, mi sono diplomato questo anno in ragioneria con 69 ed ho frequentato quattro anni di liceo scientifico.
    Con tanta voglia di un lavoro .
    GRAZIE

  3. salve sono un ragazzo di 38 anni convivo con la mia compagna e ho tre bambine, vivo a Vicchio città di Giotto , ho sempre fatto il cuoco ma con la crisi non si riesce a trovare un lavoro che duri più di tre mesi.
    Quindi sto valutando altri lavori anche manuali poiché la mia esperienza lavorativa si è sviluppata anche in altri campi fortunatamente.
    Comunque spero che possa consegnare il curriculum al più presto . distinti saluti a grazie per l’occasione di scrivere.
    luca

  4. mi chiamo samuele nato in calabria , una CITTA BELLA A VEDERSI MA POVERA DI RISURSE LAVORATIVE ,HO 23 ANNI MA SENZA LAVORO,DISOCCUPATO A VITA , ANCHE SE CE LA METTO TUTTA PER NON FARMI PRENDERE DALLA DISPERAZIONE , VORREI INTRAPRENDERE UN CAMMINO CHE MI PERMETTESSE DI MIGLIORARE LA MIA VITA ,MA LE POSSIBILITA SONO ZERO , O TI FANNO LAVORARE IN NERO DANTOTI UNA MISERA PAGHETTA O DEVI BUSSARE PORTA A PORTA PER CHIEDERE LAVORO MA I RISULTATI SONO SEMPRE INEFFICENTI , TI LIQUIDANO CON 2 PAROLE NON ABBIAMO BISOGNO, MI DOMANDO E MAI POSSIBILE CHE UN RAGAZZO DEVE VEDERE LA SUA VITA IN DELIRIO SEMPRE? QUANDO TROVARA UNA SISTEMAZIONE PER FARSI UNA POSIZIONE FAMILIARE E LAVORATIVA ? VANNO AVANTI SEMPRE I RACCOMANDATI E INGIUSTIZIA CHI NON HA UN SANTO IN PARADISO E SEMPRE COSTRETTO A RIMANERE IN DIETRO , PENSO CHE UN OPPORTUNITA LA DEVE AVERE CHIUNQUE,SE QUALC UNO E DISPOSTO AD OFFRIRMI UN LAVORO QUALSIASI ESSO SIA TRANNE LAVORI SPORCHI L ACCETTO BEN VOLENTIERI, PER ORA VIVO DI POCO VORREI DARE UN SUPPORTO ECONOMICO E AIUTARE MIA MADRE X TUTTO CIO CJHE HA FATTO PER ME
    GRAZIE SE AVRO UNA RISPOSTA

  5. salve mi chiamo mario firenze. ho 45 anni vivo a firenze da circa 42 anni. nella mia vita ho sempre lavorato, in tutti settori.lultimo lavorativo nel campo edile come scavatorista.movimento terra.di agliana [conglomerati s.p.a] pt. poi nel 2009 la zienda ci conferma, ragazzi noi si chiude. e tutti a casa 40 operai qualificati.poi la zienda fa chiusura straurdinaria. e tutti mobilita, fino nel 10/1/2012. e possibile ancora nono cercato ancora nientte. allora e propio crisi, di lavoro ho la popolazione e aumentata. e quindi il lavoro manca. attualmente sono disoccupato,cerco un nuovo posto di lavoro, sono nelle liste di mobilita. libero disponibile su tutti fronti. cerc o tutto fare.tel 3387104112 ho 3283773318 contatatemi.

  6. Salve mi chiamo Orfeo della provincia di verona ho 48 anni e sono disoccupato da 3 anni sto cercando lavoro disperatamente qualsiasi lavoro visto che ho solamente la 3 media i miei lavori che ho svolto sono stati nella sicurezza armata tutti i servizi anche portavalori, e sicurezza non armata e ho gestito 2 impianti di carburante con gpl metano gasolio e benzine , ma mi adatterei a qualsiasi lavoro grazie…!!!

Lascia un commento
Previous Article

Il giorno prima dell'esame? Passeggia nel bosco

Next Article

Maturità 2009, ai nastri di partenza

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.