550 posizione aperte nella compagnia aerea svizzera

La notizia è stata diffusa dall’azienda stessa, attraverso un recente comunicato dedicato al piano di incremento dell’organico del Gruppo. La compagnia aerea è in crescita e prevede la creazione di numerosi posti di lavoro nel personale di bordo entro il primo trimestre del prossimo anno. Da qui a marzo 2020 sono ben 700 le risorse che saranno inserite.
Parte dei nuovi inserimenti, precisamente 300, saranno determinati dalla consegna ed entrata in servizio di due nuovi aeromobili Boeing 777, che si aggiungeranno alla flotta Swiss. L’ingresso di questi nuovi aerei a lungo raggio, infatti, richiederà l’assunzione di nuovo personale che potrà lavorare sugli aerei dell’azienda.
posti di lavoro Swiss da coprire nei prossimi mesi sono così distribuiti, in base ai profili professionali di riferimento:

  • n. 500 posti per Assistenti di Volo;
  • n. 50 posti per Piloti.

Swiss International Air Lines è la principale compagnia aerea svizzera e reggiunge, dagli aeroporti di Zurigo, Ginevra e Lugano, oltre 100 destinazioni in 44 Paesi. L’azienda fa parte del Gruppo Lufthansa e vanta una flotta composta da 94 aeromobili. Attualmente Swiss impiega circa 9mila dipendenti, di cui oltre 4.300 sono membri dell’equipaggio di cabina e più di 1300 sono Piloti.
La raccolta delle candidature per le assunzioni Swiss viene effettuata attraverso la pagina riservata al recruiting (Lavora con noi) del portale web del Gruppo. Dalla stessa è possibile prendere visione delle offerte di lavoro attive presso la compagnia aerea e candidarsi online, inviando il cv tramite l’apposito form. Vi consigliamo inoltre di visionare il nostro approfondimento sulle selezioni per Assistenti di volo Swiss con tutte le informazioni utili.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Fridays for future, gli studenti in sciopero per il clima in 160 piazze: "Vogliamo scuole ecologiche"

Next Article

Assunzioni scuola, Fioramonti: "Dobbiamo tornare ad investire"

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.