50 opportunità nell’acqua a Verona e Trento

Assistenti bagnanti a raccolta nel nord: la società Security, operante nel settore dei servizi per le aziende di fitness e nei servizi per la balneazione e termali, ha avviato una vasta campagna di reclutamento per assumere personale da inserire negli stabilimenti balneari e nei parchi acquatici presenti nelle province di Verona e Trento. Le figure ricercate sono 50 e il requisito minimo per essere assunti è il possesso del brevetto di assistente bagnanti o bagnino di salvataggio; costituiranno poi carattere preferenziale ulteriori qualifiche come patenti nautiche e brevetti di primo soccorso avanzato o di sommozzatore.
Le sedi lavorative nello specifico saranno Peschiera, Lazise e Caldonazzo; il periodo lavorativo varia a seconda della località di riferimento, il lavoro copre comunque tutta l’estate fino ai primi di settembre. Per maggiori dettagli e candidature occorre consultare il sito internet www.blue-one.it nella sezione “lavora con noi”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Stage nella contabilità con CGT Cat

Next Article

Campagna assunzioni in Autogrill

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.