20 Borse per un master in Retail Banking

Un Master per chi vuol costruire la propria carriera nel mondo bancario guardando all’estero. UniCredit e Alma Graduate School mettono a disposizione 20 borse di studio per la seconda edizione dell’UniCredit MBA, Retail in the Banking and Financial Industry, che parte a ottobre, a Bologna.
Il Master ha un obiettivo preciso: formare nuovi leader del settore retail, delle banche e dell’industria finanziaria. È suddiviso in tre macro-aree: General Management (fornisce le basi necessarie per gestire un’organizzazione aziendale complessa), Finance and Banking e Service and Retail Management (introducono alla conoscenza degli strumenti indispensabili alla comprensione dei mercati finanziari e vogliono garantire agli studenti un’esposizione all’expertise necessaria e specifica al campo dell’industria bancaria e delle organizzazioni finanziarie).
Alle lezioni in aula si affianca, nell’ultimo periodo del Master, un project work di tre mesi nelle sedi UniCredit presenti nei 23 Paesi in cui il Gruppo è attivo. L’esperienza rappresenta per i partecipanti una opportunità unica per affrontare direttamente il mondo aziendale, lavorare all’elaborazione di strategie e alla risoluzione di problemi complessi, fianco a fianco con manager di alto livello. Inoltre, i migliori studenti dell’UniCredit MBA potranno essere considerati per l’inserimento in posizioni manageriali all’interno del Gruppo UniCredit.
Per UniCredit MBA, Retail in the Banking and Financial Industry, sono previste 20 borse di studio parziali e totali (da un minimo di 10.000 Euro a un massimo di 25.000 Euro) e, grazie a un accordo con UniCredit Banca, chi si iscrive ai Master di Alma nel 2009 potrà ottenere un prestito sull’onore a tasso agevolato per il pagamento della quota d’iscrizione (integrale o parziale). Inoltre, è prevista la disponibilità di un finanziamento fino a 10.000 Euro per coprire le spese di alloggio a Bologna durante il periodo del Master.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Siena, la biblioteca recluta volontari

Next Article

Concorso d'idee, un logo per Roma

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.