2 Borse dall’Università di Siena per finanziare la ricerca

Sono due le borse di studio che l’Università di Siena ha messo a disposizione per finanziare ricerca da svolgersi all’interno dei suoi dipartimenti, riservate rispettivamente a laureati in Medicina e Chirurgia e a laureati del corso di laurea specialistica in Ingegneria Microelettronica.
La prima borsa, dell’importo di 2.800 euro e della durata di due mesi, è finalizzata allo svolgimento di attività di ricerca, da realizzare presso il laboratorio di Elettronica, elettrotecnica e misure del dipartimento di Ingegneria dell’informazione dell’Ateneo senese, sul tema: “Caratterizzazione e confronto di tipologie ad elevate prestazioni di Flip-Flop per microprocessori in tecnologie CMOS e Fin-FET”.
La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 21 luglio 2008.

L’altra borsa, dell’importo di 8.000 euro e della durata di otto mesi, è invece finalizzata alla realizzazione di attività di ricerca, da svolgersi presso la sezione di Immunologia clinica del dipartimento di Medicina Clinica e Scienze Immunologiche dell’Ateneo senese e presso gli stabilimenti termali delle Terme Antica Querciolaia Spa di Rapolano Terme, sul tema “Balneoterapia bicarbonato-solfato alcalino terrosa nel trattamento dell’osteoartrosi del ginocchio”.
La domanda di ammissione dovrà essere consegnata entro il 23 luglio 2008.
Le domande per partecipare a entrambi i concorsi devono essere inviate all’Ufficio premi e borse di studio dell’Università di Siena; per maggiori informazioni si può visitare il sito www.unisi.it oppure si può chiamare il numero di telefono 0577-232421.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Uno stipendio all'altezza

Next Article

My Chef offre posti nei ristoranti degli aeroporti

Related Posts
Leggi di più

Facebook, in Europa 10mila posti lavoro in 5 anni

. "La regione sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l'accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche", spiegano Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs del colosso di Menlo Park
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.