100 studentesse per il futuro del sud Italia: YEP – Young Women Empowerment Program

Programma YEP – Young Women Empowerment Program per orientare e valorizzare il talento di 100 universitarie degli atenei del Sud Italia.

100 STUDENTESSE PER IL FUTURO DEL SUD ITALIA

Al via la nuova edizione del programma YEP – Young Women Empowerment Program per orientare e valorizzare il talento di 100 universitarie degli atenei del Sud Italia.

Saranno società del calibro di AccentureCitigroupCredimiEnelEY Foundation OnlusOpen FiberSifiSparkle a supportare le giovani studentesse in un percorso di mentoring. che le avvicinerà al mondo del lavoro.  

La Fondazione Ortygia Business School – piattaforma di alta formazione manageriale nata a Siracusa da un’idea di Lucrezia Reichlin – dopo il grande successo della prima edizione, presenta il programma YEP in partenza nella primavera del 2021. Il percorso di mentoring per l’empowerment femminile, nasce sotto il segno del Manifesto Capitale Umano Sud, e ha l’obiettivo di avvicinare le giovani studentesse al mondo del lavoro, fornire strumenti utili per orientare in modo consapevole le proprie scelte accademiche e di carriera e offrire role model al femminile che siano di ispirazione.

Il programma YEP intende creare occasioni di confronto tra 100 studentesse universitarie di facoltà Stem del Sud Italia e altrettante manager, che per tre mesi accompagneranno le giovani donne in un percorso di connessione personale e professionale. L’obiettivo è quello di trasferire e condividere conoscenze e competenze utili ad abilitare una nuova generazione di donne pronte a prendere in mano il proprio futuro e proporsi nel mondo del lavoro con maggiore consapevolezza.

Questa seconda edizione di YEP – Young Women Empowerment Program nasce in collaborazione con più aziende ed associazioni attive sui temi dell’inclusione e della formazione delle nuove generazioni. AccentureCitigroupCredimiEnelEY Foundation OnlusOpen FiberSifiSparkle, sono tra le prime confermate. Cinque gli atenei coinvolti nell’iniziativa: Università degli Studi di Napoli Federico II, Politecnico di Bari, Università della Calabria, Università degli Studi di Catania e Università degli Studi di Palermo.

https://corriereuniv.it/2020/12/programma-unv-come-diventare-volontari-delle-nazioni-unite/

Lucrezia Reichlin, Economista e Fondatrice della Fondazione Ortygia Business School ha commentato: “Siamo orgogliosi di dare il via alla seconda edizione del nostro programma di mentoring. La scuola occupa un ruolo centrale e per questo la nostra Fondazione si vuole impegnare sempre di più sui giovani. È la qualità del capitale umano il fattore decisivo di sviluppo e crescita di un territorio. La nostra mission è avvicinare le studentesse, in particolare del Sud Italia, alle competenze di un futuro che ci auspichiamo più inclusivo, non solo delle donne, ma di tutti”.

Con YEP la Fondazione Ortygia Business School prosegue la sua missione: accendere il faro su una delle questioni emerse con maggiore evidenza nel dibattito nato durante l’emergenza del Covid, ma presente da tempo: il ruolo delle donne, in particolare al Sud. La prima edizione del programma in partnership con Intesa Sanpaolo, ha visto coinvolte oltre 40 studentesse delle Università di Bari, Calabria, Catania, Napoli e Palermo. Un successo quasi inaspettato tanto che per soddisfare tutte le richieste arrivate dalle giovani universitarie è stata programmata questa seconda edizione che terminerà a luglio.

Leggi anche:

Programma UNV: come diventare volontari delle Nazioni Unite

Manfredi, approvato nuovo Programma Nazionale Ricerca

Concorso straordinario Docenti 2020 2021: sospensione e programma d’esame aggiornato

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Giorno della Memoria, i 20 film per non dimenticare

Next Article

Emergenza Covid, Toscana: 800mila euro per un progetto di ricerca nelle scuole

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.