“Yes, we Condom” per un’estate protetta

Se ce l’ha fatta Obama possiamo farcela anche noi: è questa l’idea che Lila, Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids, vuole trasmettere ai giovani con la campagna “Yes, we condom”, per sensibilizzarli ad avere sempre rapporti sessuali protetti e all’uso del preservativo. La Lila ha giocato con l’assonanza del “Can” del celebre motto statunitense con la parola “Condom” che secondo l’associazione “diventa così simbolo di una volontà di cambiamento, che si oppone alla rinuncia del piacere e del sesso e alla rimozione del problema Hiv, scegliendo la consapevolezza e la tranquillità di un sesso protetto”.

Se ce l’ha fatta Obama possiamo farcela anche noi: è questa l’idea che Lila, Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids, vuole trasmettere ai giovani con la campagna “Yes, we condom”, per sensibilizzarli ad avere sempre rapporti sessuali protetti e all’uso del preservativo. La Lila ha giocato con l’assonanza del “Can” del celebre motto statunitense con la parola “Condom” che secondo l’associazione “diventa così simbolo di una volontà di cambiamento, che si oppone alla rinuncia del piacere e del sesso e alla rimozione del problema Hiv, scegliendo la consapevolezza e la tranquillità di un sesso protetto”.
La campagna intende inondare le città italiane con un mare di Promocard colorate a sostegno della diffusione dei profilattici tra i giovani ed ha aperto uno spazio web interamente dedicato alla contraccezione. La Lila è un’associazione senza scopo di lucro nata nel 1987 che agisce sull’intero territorio nazionale con attività di informazione e prevenzione sui temi di Hiv/Aids e di difesa dei diritti delle persone sieropositive. Secondo i dati dell’associazione l’uso del preservativo, in Italia, è minore rispetto al resto d’Europa (l’Italia e agli ultimi posti) e il rapporto sessuale non protetto è la prima causa di infezione.
Stando alle statistiche molte delle infezioni avvengono all’interno delle coppie eterosessuali ed è emerso che l’80% delle infezioni che le donne hanno contratto è avvenuta attraverso il proprio partner stabile. La componente femminile della coppia, poi, sempre osservando i dati pubblicati dalla Lila, sarebbe maggiormente a rischio di contrarre l’infezione rispetto a quella maschile per una serie di fattori biologici e sociali.
Queste informazioni, assieme a tutti gli aggiornamenti in tema di condom e contraccezione, si possono trovare sul sito https://condom.lila.it, il portale appositamente lanciato dalla campagna “Yes, we Condom” per venire incontro a tutti i dubbi dei giovani. Inoltre la pagina web sarà accessibile anche attraverso il micro QR-Code inserito sul retro di ciascuna Promocard della campagna: il codice può esser letto dai cellulari di nuova generazione che possono collegarsi, così, direttamente al portale.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Riforme vecchie e nuove

Next Article

Accademia che premia

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.