Venezia: acqua alta diventa mostra grazie a Università

Piazza San Marco, il 12 novembre (AP Photo/Luca Bruno)

Una enorme mole di messaggi privati, scritti e vocali, di foto, video e post sui social network, hanno raccontato momento per momento quelle ore concitate e i giorni seguenti ed ora sono dientati una mostra grazie al progetto Aqua Granda 2019, realizzato dall’Università Ca’ Foscari Venezia con Science Gallery Venice, in collaborazione con le istituzioni partner del Distretto veneziano di ricerca e innovazione (DVRI), la partnership scientifica del Centro Previsione e Segnalazione Maree del Comune di Venezia, Ismar-Cnr, Citizen Science Center Zurich e il patrocinio di Confartigianato. Un anno fa, nella notte del 12 novembre, Venezia è stata sommersa da 187 cm di acqua.

Venezia, 13 novembre (AP Photo/Luigi Costantini)
Piazza San Marco, il 12 novembre (AP Photo/Luca Bruno)
Venezia, 13 novembre (Marco Bertorello/AFP/LaPresse)
Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Scuola e digitale, intesa tra ministero, Osservatorio Giovani-Editori e Apple

Next Article

Manfredi: partenariato pubblico-privato è il futuro della ricerca

Related Posts
Leggi di più

Intervista alla senatrice Elena Cattaneo: “Denunciare ogni condotta che tradisce l’etica e la dignità accademica”

"Mi rendo conto che può non essere facile, ma finché non scatterà in ognuno di noi la molla per contribuire al cambiamento, ne usciremo tutti sconfitti, compreso chi penserà di averla fatta franca, di aver vinto", afferma la senatrice e prof.ssa ordinaria di Farmacologia all'Università degli Studi di Milano, che racconta un suo episodio personale