Venditori di perle nelle regioni del nord

Mayumi, azienda leader nel settore della gioielleria con Perle, nell’ottica di un potenziamento della propria rete di vendita ricerca agenti di commercio da inserire nelle regioni della Lombardia, Piemonte, Triveneto ed Emilia Romagna.

Le Risorse, inserite all’interno di un contesto creativo, dinamico, giovane e stimolante avranno la responsabilità dell’acquisizione di nuovi clienti e dello sviluppo del fidelizzato portafoglio clienti dell’azienda per il business della gioielleria di prestigio.

Si occuperanno della vendita dei prodotti del Gruppo, del mantenimento e della cura della relazione con il cliente in fase pre e post vendita e dell’analisi dei bisogni della clientela.
Il candidato ideale è un giovane che preferibilmente ha maturato un’esperienza nell’ambito della vendita nel settore della gioielleria o di beni ad alto valore aggiunto, ha una buona conoscenza dei principali tools informatici con particolare riferimento alla gestione e all’utilizzo della posta elettronica.
Ottime doti relazionali, di comunicazione e di organizzazione, spirito d’iniziativa, un’ottima capacità di gestione di trattative commerciali di alto livello e un forte orientamento al cliente e al risultato, completano il profilo ricercato.
L’azienda offre un ambiente giovane ed informale all’interno del quale accrescere le proprie competenze professionali, un portafoglio clienti fidelizzato, un programma di formazione continua ed il supporto del nostro team Marketing. Trattamento economico e un sistema di incentivazione e di premi di sicuro interesse con inquadramento Enasarco e provvigioni superiori alla media del settore. Gli interessati possono scrivere all’indirizzo email [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ricerca altoatesina, fondi per 3,4 milioni

Next Article

Settimana dedicata a Scienza & Ricerca

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.