Vaccini, per frequentare la scuola basterà l'autocertificazione

Secondo alcune indiscrezioni, il prossimo settembre i bambini potranno entrare in classe con la sola autocertificazione delle avvenute vaccinazioni fornita dai genitori, non più dunque con la certificazione di avvenuta vaccinazione da parte della Asl, la cui scadenza di presentazione era prevista per il 10 luglio 2018.  La novità è stata inserita nella circolare presentata oggi, 5 luglio, al ministero della Salute dalla titolare del dicastero Giulia Grillo.
La scadenza del 10 luglio rimane. “Non una semplice proroga, ma una significativa semplificazione dell’onere documentale a carico dei genitori dei minori di sedici anni, che frequentano le scuole di ogni ordine e grado e i servizi educativi per l’infanzia – ha detto la ministra della Salute Giulia Grillo al Question Time alla camera – ; non una misura temporanea, per così dire “a tampone”, ma un insieme di accorgimenti che rendano, progressivamente, sempre più pacifico e meno conflittuale il rapporto tra cittadino e istituzioni sanitarie e scolastiche”. La vaccinazione resta comunque obbligatoria per andare a scuola: 10 i vaccini richiesti per i bambini da 0 a 16 anni.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Universiadi, a rischio slittamento di un anno. De Luca: "Non sarebbe una tragedia"

Next Article

La rassegna stampa di venerdì 6 luglio

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident