Ursula von der Leyen al centenario della Cattolica: “Futuro dell’Europa sono i giovani”

La presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, nel corso della sua prolusione, tenuta in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Cattolica di Milano, ha elogiato l’Italia e il suo modo di affrontare la pandemia. Ma ha anche riservato un pensiero ai giovani: l’Europa deve ripagarvi di tutto il vostro impegno. Voglio un’Europa al vostro servizio”.

“Il futuro dell’Europa è in buone mani. Ora però voglio che l’Europa vi ripaghi di tutto il vostro impegno. Credo che l’Europa debba lavorare innanzitutto per la prossima generazione. Voglio un’Europa al servizio dei giovani”. Lo ha detto la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, nel corso della sua prolusione, tenuta in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Cattolica di Milano in occasione del suo centenario che si è svolto ieri, rivolgendosi ai giovani studenti dell’ateneo milanese e pronunciando l’ultima frase in italiano.

“Oggi siamo riuniti per celebrare il primo secolo dell’Università Cattolica e l’inizio del centunesimo anno accademico – ha proseguito la presidente della Commissione UE – Dal dicembre 1921 la Cattolica ha formato generazioni di leader italiani. La generazione del dopo-guerra, che ha scritto la costituzione italiana e ha ricostruito il Paese. E poi la successiva generazione di leader, figure che hanno reso l’Italia una potenza industriale e una democrazia forte al cuore del progetto europeo. Tra di loro c’è anche un mio predecessore alla presidenza della Commissione europea, Romano Prodi, che oggi è qui con noi. Quale onore, Professore! Ora una nuova generazione di leader si sta formando tra queste mura. È la generazione che darà forma all’Italia del dopo-pandemia”.

“Quella generazione siete voi, studenti e studentesse che mi ascoltate oggi. Tra non molti anni sarete giovani professionisti e professioniste con idee ed energie nuove. Il futuro è nelle vostre mani. Il futuro è della prossima generazione di europei. E questo mi riempie di fiducia. Nonostante l’incombere della quarta ondata della pandemia e le incertezze che dobbiamo ancora affrontare”.

La presidente della Commissione UE poi non ha mancato di elogiare il lavoro dell’Italia nell’epoca Covid. “Grazie alla solidarietà europea e alla capacità dell’Italia di gestire efficacemente la pandemia, l’economia italiana sta crescendo più in fretta che in qualunque altro momento dall’inizio di questo secolo. Il Pil italiano ritornerà ai livelli pre-crisi già entro la metà del prossimo anno, in tempo per le lauree dei più grandi tra di voi” ha concluso Ursula von der Leyen rivolgendosi agli studenti.

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Professoressa si ammalò per esposizione all'amianto in una scuola: maxi condanna per il Ministero dell'Istruzione

Next Article

Tutti contro il Green pass obbligatorio per andare a scuola. E adesso c'è chi propone di prolungare le vacanze di Natale per fermare la variante Omicron

Related Posts
Leggi di più

L’archivio storico di Milva donato all’università di Bologna. La figlia: “Questo il luogo ideale per conservare la sua arte”

Sottoscritto ieri l'accordo di donazione che concede tutto il materiale artistico appartenuto alla celebre cantante italiana dalle voce inconfondibile e dalla chioma rossa all'Alma Mater. Il rettore Molari: "Ci impegneremo a a valorizzare il lascito e a renderlo fruibile per tutti gli scopi didattici e di ricerca".