Università Magna Graecia e MIUR

Università Magna Graecia di Catanzaro: 14 programmi di ricerca finanziati dal MIUR.

L’Università Magna Graecia di Catanzaro si è distinta sul territorio italiano per la sua grande vivacità culturale e capacità di innovazione scientifica: sono 14 i programmi di ricerca ammessi al finanziamento da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Il MIUR infatti, con il bando annuale PRIN (Programmi di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale) sostiene attività di studio, proposte dalle Università, per lo sviluppo scientifico del Paese.
Il finanziamento ministeriale per i 14 programmi dell’ateneo catanzarese è pari a 364mila euro i quali sono destinati ai settori scientifico-disciplinari di tutte le Facoltà presenti nell’Ateneo, soprattutto all’area medica e delle scienze biologiche.
I dati dimostrano il consolidarsi della funzione di coordinamento scientifico a livello nazionale dell’Ateneo di Catanzaro. Il rapporto tra i progetti presentati e quelli cofinanziati è infatti crescente: il 28,5% nel 2008 rispetto al 18% nel 2007.
Aspettiamo di seguire gli sviluppi dei progetti e i risultati delle ricerche.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Turisti per caso studenti per scelta

Next Article

Soluzione cercasi

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.