Università di Sassari, assunzioni per insegnanti di lingue e di italiano per stranieri

L’Università degli studi di Sassari ha pubblicato un bando per l’assunzione a tempo determinato di insegnanti e specialisti di lingue straniere e di italiano per stranieri.
In particolare, la ricerca è rivolta a Collaboratori ed Esperti linguistici in inglese, francese, spagnolo, russo, cinese, tedesco e italiano per stranieri. La durata del contratto è di un anno e prevede un impegno complessivo di 250 ore.
Per partecipare al concorso i candidati devono essere soggetti di lingua madre, vale a dire cittadini italiani o stranieri che, per derivazione familiare o vissuto linguistico, abbiano la capacità di esprimersi con naturalezza nella lingua madre di appartenenza. Inoltre i concorrenti, cittadini italiani o stranieri devono possedere un titolo di studio adeguato alle funzioni da svolgere ed esperienza che assicuri idonea qualificazione e competenza, ovvero diploma di laurea vecchio ordinamento ovvero laurea specialistica/magistrale; titolo di studio universitario straniero dichiarato equipollente dalle competenti autorità; titolo di studio universitario straniero dichiarato equivalente ai fini del concorso (ai sensi dell’art.38 del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i.) dalla competente autorità italiana.
Altro requisito indispensabile è l’adeguata conoscenza della lingua italiana.

Laurea in Lingue

La selezione prevede la valutazione dei titoli, un colloquio per dimostrare la preparazione linguistica e culturale e le proprie capacità a veicolare insegnamento in un contesto strutturato come quello dell’Università.

Nel dettaglio, le materie oggetto del colloquio saranno: impostazione di un modello di lezione in lingua italiana su un argomento di sintassi, morfologia, lessicologia, proposto dalla Commissione giudicatrice; colloquio su nozioni di glottodidattica, linguistica applicata; colloquio su nozioni di istituzioni, cultura, società del paese di lingua madre; accertamento di un adeguata conoscenza della lingua italiana.

La scadenza per presentare domanda è fissata al 5 ottobre 2015. La richiesta di partecipazione al bando deve pervenire compilando l’apposito modulo e inviandolo all’Università degli Studi di Sassari – Ufficio Concorsi – Piazza Università, 21 – 07100 – Sassari secondo una delle seguenti modalità: consegna diretta; a mezzo raccomanda con avviso di ricevimento; via mail dalla casella di Posta Elettronica Certificata del candidato all’indirizzo mail PEC: [email protected]
Maggiori dettagli e tutta la documentazione da allegare alla domanda, potete trovarli consultando il bando ufficiale del concorso pubblicato dall’Università degli Studi di Sassari.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Accesso programmato 2015, pubblicate le risposte corrette del quiz per Veterinaria

Next Article

Scuola, la lettera dei presidi al MIUR: "Si rischia il caos"

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.