Unimore, giornata dedicata ai laureandi

Domani 10 marzo l’Ufficio Orientamento al Lavoro dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ed il servizio di Orientamento al lavoro dell’Ente Regionale per il Diritto allo Studio, Er-go, organizzano una giornata dedicata alla comunicazione nelle organizzazioni aziendali.
Il laboratorio dal titolo “Comunicare nelle organizzazioni non è un gioco …” è rivolto ai laureandi e neo laureati e si terrà presso il Centro Servizi della Sala Rum alle ore 9. La giornata sarà condotta da Giuseppe Boschini, consulente esperto di formazione e sviluppo risorse umane e proseguirà nel pomeriggio.
I temi all’ordine del giorno sono tutti i problemi della comunicazione sul lavoro, le competenze essenziali per stare nelle organizzazioni e lavorare con gli altri, i conflitti tra obiettivi ed interessi dei singoli e del gruppo. Al termine dell’incontro saranno effettuati dei giochi e simulazioni sulla comunicazione.

Per informazioni ed iscrizioni sono disponibili gli indirizzi di posta elettronica [email protected] e [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Roma veste il Kimono e si avvicina all'oriente

Next Article

Torino, scontri in facoltà

Related Posts
Leggi di più

Un fondo per le iniziative degli atenei sulla legalità: “I giovani non sanno chi erano Falcone e Borsellino”

Presentato al Senato il fondo di 1 milione di euro a disposizione delle università italiane per diffondere le cultura delle legalità con seminari ed incontri. La ministra Maria Cristina Messa: "In questo modo rendiamo organiche iniziative che fino ad oggi erano state solo sporadiche e lasciate alla volontà di ogni singolo ateneo".
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.