Unicredit annuncia: 500 assunzioni entro 18 mesi

Schermata 2013-05-15 a 12.54.49

Un piano di 500 assunzioni, gia’ in fase di attuazione, che prevede circa 100 contratti a tempo indeterminato per profili senior, 400 apprendistati professionalizzanti e una ventina di assunzioni a tempo indeterminato per “neolaureati ad alto potenziale”. E’ il progetto annunciato oggi a Milano da Federico Ghizzoni, amministratore delegato di Unicredit, che si concludera’ nell’arco dei prossimi 18 mesi. Un’iniziativa “in controtendenza” che, nel momento in cui la disoccupazione giovanile in Italia sale al 38,4%, “vuole dare un segnale di fiducia al Paese e far tornare a parlare di nuove generazioni”.

La scelta dei neolaureati “avverra’ – precisa il ceo della banca – con criteri meritocratici, trasparenti e rigorosi. Sono molto soddisfatto di questa iniziativa. Dal punto di vista dei numeri – aggiunge – non ne avevamo bisogno, ma lo facciamo volentieri”. Il training dei ragazzi, in particolare di quelli “ad alto potenziale”, avra’ l’obiettivo di condurli anche fino a responsabilita’ manageriali.

Si trattera’ quindi di 24-25enni, per lo piu’ laureati in economia, giurisprudenza, ingegneria e statistica, con voti eccellenti e un’ottima conoscenza dell’inglese. In parallelo, come spiega Paolo Cornetta, responsabile risorse umane di Unicredit, “inizieremo un piano di rivalorizzazione dei giovani gia’ entrati in azienda negli ultimi anni e ultimeremo nuove modalita’ di ingaggio per i colleghi over 50”. Il progetto sara’ finanziato senza costi aggiuntivi per Unicredit. “Non lo considero un costo – conclude Ghizzoni – ma un investimento per il futuro”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Aereo scomparso dai radar: ricerche in corso al largo delle Eolie

Next Article

Scoperta la ricetta della Coca Cola in una lettera del 1943

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.