Test sugli animali, l’Italia finisce davanti alla Corte UE

test sugli animali

 

Test sugli animali – Ora l’Italia rischia il deferimento alla Corte di Giustizia Europea. L’UE, infatti, aveva emanato un avvertimento al nostro Paese lo scorso Giugno ingiungendo di applicare la normativa comunitaria a tutela degli animali utilizzati in laboratorio. Fissato il termine ultimo al primo gennaio, il provvedimento risulta ancora bloccato al Senato. Se la Corte di Giustizia dovesse applicare la pena prevista, l’Italia dovrebbe pagare 150 mila euro al giorno fino a quando non si adeguerà ai parametri imposti dall’Unione Europea.

https://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2014/01/22SIJ3030.PDF

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Per gli under 30 un contributo sullo stipendio

Next Article

L'antimateria esiste ed è al CERN di Ginevra. Cronaca di una scoperta storica

Related Posts
Leggi di più

Regalo di Natale al ministro Valditara: 500mila euro in più per il suo staff grazie ai tagli alla didattica

Un emendamento presentato dall'ex sottosegretario Rossano Sasso stanzia ulteriori 480mila euro per consulenti e collaboratori del Ministero dell'Istruzione. Soldi che verranno prelevati dal fondo per la didattica previsto dalla legge sulla Buona Scuola del 2015. Le opposizioni gridano allo scandalo ma da Viale Trastevere provano a gettare acqua sul fuoco: "Spese in linea con gli anni precedenti".