Test Medicina, da domani al via con le iscrizioni. Ma gli studenti sono contrari: “Scelta senza senso”

test medicina

Per la prima volta la prova per l’ammissione ai corsi di laurea magistrale a numero programmato in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi dentaria si svolgerà nel mese di aprile, e non come di consueto a settembre. Lo ha stabilito il Decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca del 5 febbraio 2014, che ha definito come data per la prova unica nazionale il giorno 8 aprile 2014.

Pertanto dal 12 febbraio 2014 all’11 marzo 2014 è possibile presentare la domanda di partecipazione alla prova di ammissione al corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia e al corso di laurea magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria. L’iscrizione è obbligatoria e avviene esclusivamente in modalità on-line attraverso la procedura presente nel portale Universitaly (www.universitaly.it).

Al momento dell’iscrizione alla prova di ammissione il Candidato deve indicare le sedi per le quali intende concorrere, ed è comunque obbligato a sostenere la prova di ammissione nella sede indicata come “prima scelta”. Il perfezionamento della domanda di partecipazione al test deve essere completato, poi, con il versamento del contributo di iscrizione. Il numero dei posti assegnati, ridotto a livello nazionale rispetto allo scorso anno, come precisato nel Decreto è da considerarsi provvisorio e da perfezionare con successivi decreti

La prova di ammissione, di contenuto identico sul territorio nazionale, è predisposta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e consiste nella soluzione di 60 quesiti a risposta multipla su argomenti di: cultura generale, 4 quesiti; ragionamento logico, 23 quesiti; biologia, 15 quesiti; chimica, 10 quesiti e fisica e matematica, 8 quesiti. Per la valutazione della prova sono attribuiti al massimo 90 punti e si tiene conto dei seguenti criteri: 1,5 punti per ogni risposta esatta; meno 0,4 punti per ogni risposta sbagliata; 0 punti per ogni risposta non data.

Ma cosa ne pensano i ragazzi? Per molti di loro “non è stata assolutamente una buona idea anticipare i test ad Aprile”. Conciliare lo studio per l’esame di Maturità con la preparazione ai test universitari non è cosa semplice. “Tutta l’operazione sembra fatta per screditare l’esame” – raccontano i ragazzi. “Il rischio, poi, è quello di sottovalutare la prova di Maturità, nel caso in cui si passasse il test”. C’è da considerare, inoltre, il rischio ingolfamento per l’accesso, vista la presenza massiccia dei respinti dell’anno scorso, che si ripresenteranno più agguerriti di prima.

Alcuni studenti raccontano di aver abbandonato gli obbiettivi scolastici per concentrarsi esclusivamente sul test. “Prima i miei voti erano molto più alti, adesso invece devo prepararmi per la prova d’accesso”. “Quella di anticipare i test è una scelta senza senso – commenta Amanda Coccetti, orientatrice professionista . I ragazzi sono costretti a conciliare un doppio lavoro, in un momento che potrebbe condizionarli per tutta la vita. E’ ovvio che la preparazione ai Test non avviene un mese o due mesi prima: proprio per questo l’anticipo dei test influisce anche la condizione psicologica dei ragazzi”.

Dello stesso parere Mariano Berriola, direttore del Corriere dell’Università. “Molti dei ragazzi che ho incontrato nelle scuole d’Italia si sono detti contrari all’anticipo dei test ad Aprile, proprio perché non riuscivano a preparare entrambe le cose”.

Ecco i punti salienti del Decreto del Ministero del 5 Febbraio, analizzato da Testbuster, che introduce diverse novità.
1) DIMINUITO il numero di POSTI disponibili, che verrà confermato con successivo decreto.

Sono fissati i posti minimi:
– 7.918 per Medicina (10.157 i posti disponibili nel 2013)
– 787 per Odontoiatria (vs 984)
– 832 per Veterinaria (vs 632)

2) PIÙ CHIMICA, vista la nuova ripartizione delle domande:

60 domande, di cui:
– 4 cultura generale (contro le 5 dell’anno scorso)
– 23 logica (vs 25)
– 15 biologia (vs 14)
– 10 chimica (vs 8)
– 8 matematica e fisica (vs 8)

Veterinaria invece ha 14 domande di chimica, 13 di biologia, 6 di matematica e fisica

3) Come nel 2013, il PUNTEGGIO massimo è 90, con:
– più 1,5 punti per risposta corretta
– meno 0,4 punti per risposta errata
– 0 punti per risposta non data

4) Il test sarà ancora realizzato dal CAMBRIDGE ASSESSMENT (in altre parole: si presume che le domande di LOGICA avranno lo stesso stile dell’anno scorso)

5) Ci si iscrive sul portale UNIVERSITALY.IT dal 12 FEBBRAIO all’11 MARZO 2014

6) Data PUBBLICAZIONE DEI RISULTATI:
– Medicina/Odonto 22 APRILE 2014
– Veterinaria 23 APRILE 2014

Insomma nelle vacanze di Pasqua potreste essere un pelo in agitazione.

7) 12 MAGGIO 2014 uscita della GRADUATORIA NAZIONALE definitiva

8) La graduatoria si chiuderà ENTRO E NON OLTRE IL 1° OTTOBRE

9) Attivato un CALL-CENTER per ogni necessità
(dal 12 febbraio al numero 051/6171959 con orario: lun – ven dalle ore 9.00 alle ore 17.00)

Per leggere il decreto, il testo integrale si trova qui: https://attiministeriali.miur.it/anno-2014/febbraio/dm-05022014.aspx

RN

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Emicrania, Chewing Gum sospetto

Next Article

Scuola - I prof sono esausti: le richieste di pensionamento aumentano del 15%

Related Posts
Leggi di più

Film horror in una scuola media: studenti svenuti

È accaduto in una scuola di Cremona durante una supplenza. Proiettata la pellicola "Terrifier" vietata ai minori: gli alunni più sensibili hanno accusato malori e nausea. Lettera di protesta inviata al preside