Talk Music, parola d’ordine partecipazione

L’evento, fonderà due iniziative: “Io, Tu, Noi X una cittadinanza partecipata” e “Chiamata alle arti”.

Il punto Informagiovani di Cusano Mutri in collaborazione con l’Osservatorio Culture Giovanili (OCPG) dell’Università degli Studi di Salerno e l’Associazione Spazio Giovani di Benevento, organizza un Demo Day a Cusano Mutri (BN), il 5 maggio, a partire dalle ore 19:00, in Piazza Orticelli.

L’evento, dal titolo “Talk Music“, fonderà due iniziative: “Io, Tu, Noi X una cittadinanza partecipata” e il Progetto regionale “Chiamata alle Arti“.
La manifestazione viene organizzata dall’associazione SpazioGiovani in tutto il beneventano.

La parola d’ordine è la partecipazione: prendendo atto della situazione attuale, l’obiettivo è stimolare i giovani ad una cittadinanza attiva e prendere coscienza dell’importanza dell’impegno responsabile di ognuno di noi.

Il Progetto “Chiamata alle Arti”, istituito dal Settore Politiche Giovanili e dal Forum Regionale della Gioventù della Regione Campania e dal Dipartimento di Scienze politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università di Salerno, si pone tra i vari obiettivi quello di dare ai giovani artisti – dai 18 ai 35 anni – la possibilità di essere inseriti nell’archivio dinamico delle forme artistiche campane ed esporre le proprie opere attraverso la galleria online sul portale delle Politiche Giovanili: www.chiamatallearti.it

Nel corso della manifestazione si terrà un Focus tematico dal titolo “La musica è economia?” sul rapporto tra arte e mondo dell’economia. Interverranno: il dott. Costantino Caturano, Presidente dell’associazione SpazioGiovani; la dott.ssa Maria Esposito, rappresentante dell’ OCPG; il Prof. Lello Savonardo, Docente di Comunicazione e Culture Giovanili presso l’Università Federico II di Napoli; la Dott.ssa Nadia Perfetto, musicista e musico-terapista.

Per tutte le informazioni contattare l’Osservatorio OCPG – Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione – Campus di Fisciano (SA) – tel. 089 96 28 40

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Napolitano, presente duro per l'Italia del lavoro

Next Article

Aquila, rettore decaduto ma Profumo proroga l'incarico

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, online il bando del Ministero per finanziare i progetti di interesse nazionale. Messa: “Pronti 749 milioni di euro”

E' online il bando, finanziato in parte con le risorse del PNRR, che stanzia quasi 750 milioni di euro per lo sviluppo della ricerca italiana. Dei 749 milioni, circa 223 milioni - il 30% del totale - sono destinati a progetti presentati da professori o ricercatori con meno di 40 anni. Il ministro Messa: "Vogliamo incentivare i giovani a sviluppare ambiziosi progetti di ricerca di base".