Napolitano, presente duro per l’Italia del lavoro

E’ un presente duro quello che l’Italia del lavoro sta vivendo“, ha esordito Napolitano nella giornata del 1° maggio dopo aver ascoltato i dati Istat citati dal ministro Fornero.

Si fanno severi i toni del Presidente, parla di responsabilità dei partiti: “La crisi è troppo grave per perdersi nel dedalo si interessi particolari” ha continuato il Presidente.

In un momento così delicato il Presidente rivolge uno sguardo anche ai giovani: “La flessibilità oggi è un valore, ma senza creare la precarietà, che viene sperimentata soprattutto dai giovani e dalle donne, che è un disvalore. E anche un costo, soprattutto se a viverla sono i giovani a cui viene negata una prospettiva futura“.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La Festa del Lavoro con concerto

Next Article

Talk Music, parola d'ordine partecipazione

Related Posts
Leggi di più

Comincia l’autunno caldo: studenti sabato di nuovo in piazza

Sabato 8 ottobre a Roma scenderanno in piazza anche l'Unione degli Universitari e la Rete degli Studenti Medi alla manifestazione indetta dalla Cgil. Diritto allo studio scolastico e universitario, politiche ambientaliste immediate, lavoro stabile e retribuito le richiesta al nuovo governo.