Suism Torino: test d’ingresso truccato per l’ex assessore

La procura di Torino sta indagando su test di ammissione truccati per l’accesso alla Suism, l’università di scienze motorie torinese. Tra gli indagati l’ex assessore Maurizio Di Gioia.

suism

La procura di Torino sta indagando su test di ammissione truccati per l’accesso alla Suism, l’università di scienze motorie torinese. Ad essere oggetto di indagine per ora sono: Antonio Postiglione, ex-direttore amministrativo della Suism oggi pensionato e Giuseppina Robecchi, presidente dell’Università di scienze motorie, il terzo è un aspirante studente nonchè ex assessore, Maurizio Di Gioia di anni 40. E proprio Di Gioia avrebbe preso accordi con i due di cui sopra per accedere al test dell’a.a. 2010-2011 con 50 risposte corrette su 50.

Di Gioia nel corso della sua carriera ha anche seduto a capo della Provana Spa, la società di teleriscaldamento a biomassa che ha realizzato le aule della sede del triennio proprio della Suism che, a sua volta, aveva acquisito una quota azionaria della Provana.

A gestire l’inchiesta, il pm Stefano Demontis che nei giorni scorsi ha ordinato la perquisizione delle sedi Suism, della Provana Spa e anche delle abitazioni private e gli uffici degli indagati.

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Presentata a Francoforte la nuova banconota da 5 euro. Draghi: "nel corso del 2013 ci sarà una ripresa"

Next Article

Ritrovato a scuola cellulare con immagini di minorenni nudi

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.