Studentessa descrive nel tema scolastico gli abusi sessuali subiti dal patrigno

abusi sessuali

 

Abusi sessuali denunciati tramite un tema scolastico – Una studentessa trova il coraggio di denunciare le molestie subite dal patrigno e lo fa grazie a un tema in classe. Succede all’Aquila, dove una ragazza avrebbe consegnato ad un’insegnante l’elaborato scritto contenente la descrizione degli abusi di cui era stata vittima.

La storia viene narrata da Il Messaggero: l’insegnante, letto il tema della giovane studentessa non avrebbe esitato ad avvertire il preside della scuola e le forze dell’Ordine. Una vicenda che avrebbe dovuto risolversi assai prima: i fatti narrati risalgono al periodo tra l’estate del 2008 e l’inverno del 2009, ma è solo adesso la giovane vittima è riuscita a trovare il coraggio, attraverso un tema scolastico, di denunciare l’accaduto.

“Mentre ballavo, il nuovo compagno di mia madre mi ha preso per stringermi a sé e mi ha sussurrato: Sei stupenda, ti bacerei, e se stasera entrassi nella tua cameretta?”. Queste le rivelazioni che la ragazza avrebbe scritto nel tema scolastico e che avrebbe ribadito poi agli agenti di polizia. Ma la vicenda non si esaurisce lì: ancora nel tema la studentessa ricorda l’episodio in cui l’uomo, approfittando dell’assenza in casa di sua madre, si sarebbe intrufolato nella stanza per provare a violentarla; un tentativo non riuscito solo perché il malintenzionato si sarebbe addormentato prima di riuscire nel suo intento. Un fallimento che non diminuisce il trauma subito dalla ragazza, basti pensare che nello scritto si legge: “io, temendo di svegliarlo, ho preferito restargli accanto nonostante fosse ancora nudo”.

Scattata immediatamente la denuncia per l’uomo che dovrà rispondere di abusi sessuali su minore a febbraio davanti al tribunale dell’Aquila.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ex esponente mafioso si laurea con una tesi sul pentitismo

Next Article

Esclusi dai test, dove vanno a finire?

Related Posts
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.