“Studente aggredito da fascisti”, polemiche a Napoli

scontri-napoli-studenti-lavoratori

“Ieri sera intorno alle ore 20 uno studente che era al presidio del 7 maggio in piazza Plebiscito a Napoli, dove il sit-in degli universitari verso il ministro Carrozza fu oggetto di aggressione da parte di alcuni fascisti e poi caricato dalla polizia, e’ stato riconosciuto da alcuni di questi fascisti, mentre camminava in un vicolo dei Quartiere Spagnoli, ed e’ stato aggredito”.

Lo denuncia, in in una nota, la Rete studentesca universitaria. ”Un pestaggio in cui sono stati spalleggiati da qualche altra persona – aggiungono – Insomma un aggressione di gruppo in cui lo studente universitario ha riportato una pesante ferita perche’ colpito da una pietra sulla bocca. In ospedale ha avuto cinque punti di sutura”. ‘

‘Ricordiamo che il 7 maggio malgrado tutti i video dimostrano che alcuni di questi fascisti, presenti in una delegazione di ex dipendenti dei consorzi di bacino, avessero per primi aggredito il presidio degli studenti, la celere – sostengono gli esponenti della Rete – carico’ invece gli universitari dei collettivi, sfruttando la situazione per interrompere violentemente la protesta contro il ministro presente in Prefettura”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scarica Gratis La Guida alla Maturità 2013

Next Article

Jack, a 15 anni inventa un test per il tumore

Related Posts
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.