Stefano Gresta è il nuovo Presidente dell’INGV

Stefano Gresta è il nuovo presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Gresta è un fisico che ha iniziato la propria carriera come collaboratore esterno presso l’Istituto di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Catania, dove ha proseguito la sua attività fino a diventare professore ordinario di Geofisica della Terra solida.

Stefano Gresta è il nuovo presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Gresta è un fisico che ha iniziato la propria carriera come collaboratore esterno presso l’Istituto di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Catania, dove ha proseguito la sua attività fino a diventare professore ordinario di Geofisica della Terra solida. Nello stesso ateneo è stato ricercatore di Geofisica, professore associato di Topografia e Cartografia e poi di Sismologia. Ha lavorato, inoltre, come collaboratore tecnico professionale presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche di Catania.

Dal 2010 è nel Consiglio Direttivo dell’INGV, su nomina del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Tra le altre esperienze nella gestione di enti e organismi di ricerca, sempre all’INGV è stato, dal 2000 al 2004, componente del Comitato Direttivo (successivamente Consiglio). Dal 1999 al 2001 è stato coordinatore della attività della Sezione distaccata di Priolo Gargallo (SR) del Sistema Poseidon (confluito nel 2001 nell’INGV), per il monitoraggio sismico della Sicilia Orientale e la sorveglianza dei vulcani attivi siciliani.

Tra le esperienze nella valutazione dei risultati della ricerca, nazionale e internazionale, dal 2005 al 2009 è stato valutatore su incarico del MIUR di progetti di ricerca FIRB e FIRST e, nel 1993, componente della Commissione scientifica della Commissione Europea per la valutazione di ricerca nell’ambito del Programma Environment and Climate.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Borse di studio “Giuseppe D’avanzo”. E su Facebook è subito polemica

Next Article

Dieci studenti del Politecnico di Milano con Renzo Piano

Related Posts
Leggi di più

Intervista al nuovo rettore di Bergamo Sergio Cavalieri: “Open campus per far riscoprire agli studenti l’Università”

Sul Pnrr: "Uscire da logiche campanilistiche. Si ai consorzi con altre università e imprese ma superare le conflittualità con progetti condivisi". E sugli obiettivi dei dipartimenti: "Le strategie d'ateneo vanno discusse all'interno dell'università e in contrattazione con il ministero e poi si definiscono gli obiettivi da intraprendere"