Stati generali dell'economia, oggi a Roma i dieci giorni di interventi. Si parte da Ue

Ospiti illustri e politica nostrana si incontreranno per i prossimi dieci giorni a Roma presso Villa Doria Pamphili (o meglio Casino del Bel Respiro), il palazzo degli incontri internazionali dell’Italia. “Progettiamo il rilancio” è il titolo scelto per l’evento che inizia oggi sabato 13 giugno con interventi di peso, anche a distanza telematica, come la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, il presidente del Parlamento Ue David Sassoli, la direttrice della Banca Cnetrale Europea Christine Lagarde. La sfida per l’Italia sono i fondi Ue. Giuseppe Conte lo ha ripetuto più volte in questi giorni di presentazione degli incontri. Non parteciperà l’opposizione che ha definito il vertice “una passerella”. Mentre comuni e regioni, che avevano accesso una polemica negli ultimi giorni per essere stati invitati in ritardo, verranno ascoltati lunedì.

Oggi tocca all’Europa. Sassoli, Lagarde, von der Leyen, il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel e il Commissario europeao all’Economia Paolo Gentiloni. Nel pomeriggio gli incontri proseguiranno con gli interventi del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, del Segretario Generale dell’OCSE Gurrìa e della Direttrice del Fondo Monetario Internazionale Kristalina Georgieva. Al termine, il Presidente Conte e gli altri ospiti presenti parteciperanno al panel “Policy in the Post-Covid world: challenges and opportunite”, che vedrà il contributo di rappresentanti del mondo accademico internazionale. Tutti, ovviamente, saranno tenuti a rispettare le norme anti Covid. Lunedì, invece, dopo una relazione di Vittorio Colao sul rapporto elaborato per uscire dalla crisi, verranno ascoltate le parti sociali.

Particolare dei giardini del Casino del Bel Respiro sede degli Stati generali

L’appuntamento è off limit per i giornalisti: telecamere e taccuini potrebbero avere via libera solo in occasione della conferenza stampa finale o in alcuni punti stampa al termine delle giornate di lavoro. “Momento di azioni concrete e interventi urgenti”, ha affermato il premier Giuseppe Conte respingendo chi, dall’opposizione, lo accusa di aver “messo su una passerella”. “Sbloccare i cantieri in estate con norme che portino alle autorizzazioni in settimane anziché anni; Alta velocità in tutta Italia, soprattutto al Sud”. E poi: “Impresa 4.0 Plus per rafforzare gli incentivi alle realtà produttive; il 5G in tutto il paese; svolta su digitalizzazione e pagamenti elettronici”. Alcune delle misure troveranno spazio dopo il decreto semplificazioni, altre saranno dettagliate a settembre nel “Recovery plan” italiano da presentare all’Europa

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Floyd, l'ex presidente degli studenti: "Frainteso. Dimesso per correttezza dopo critiche". NYU promuove una conferenza su razzismo e proteste

Next Article

Azzolina e le Regioni verso l'accordo: "Si torna a scuola il 14 settembre"

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.