Stage alla Corte Costituzionale

“Programma di stage Corte costituzionale – Università” un0opportunità per studenti de L’orientale

Neo-laureati di vecchio e nuovo ordinamento hanno la possibilità di effettuare diversi periodi di stage nell’ambito del “Programma di stage Corte costituzionale – Università“.

L’iniziativa intende avvicinare mondo accademico e mondo del lavoro offrendo a neo-laureati la possibilità di effettuare un periodo di formazione presso la Corte costituzionale.
Il programma ha come obiettivo l’acquisizione di competenze dirette sulle attività della Corte, in particolare di quella svolta nell’ambito del servizio studi e massimario. Il programma è riservato a laureati interessati all’approfondimento delle tematiche proprie del diritto costituzionale e della giustizia costituzionale e si articola in una sessione della durata di sei mesi.

Per l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” le candidature devono pervenire entro e non oltre le ore 12.00 di mercoledì 2 novembre. Le domande devono essere presentate presso il Servizio Orientamento e Tutorato – Palazzo del Mediterraneo, via Nuova Marina, 59 – 80134 Napoli VIII piano stanza n.6 – a mano dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 12.00 oppure a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno (in questo caso il candidato dovrà inviare anche a mezzo fax al numero 081/6909228 la domanda di candidatura).

Per info clicca qui

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Marrelli presenta lo Statuto

Next Article

Occupy the world

Related Posts
Leggi di più

Sapienza, Bologna e Padova le tre migliori università italiane secondo la classifica Artu. Nel mondo a guidare è Harvard

Pubblicata la classifica redatta dall'University of New South Wales di Sydney che unisce in un unico indice i tre ranking mondiali più influenti: Quacquarelli Symonds (Qs), Times Higher Education (The) and the Academic Ranking of World Universities (Arwu). La prima italiana, La Sapienza di Roma, si piazza al 155esimo posto, l'ultima (il Politecnico di Torino) al 370esimo.
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.