Spray al peperoncino nei corridoi della scuola, 300 studenti evacuati a Foggia

Panico questa mattina negli istituti istituti “Einaudi” e “Lanza”: qualcuno ha spruzzato spray al peperoncino nei corridoi che collegano le due scuole provocando problemi respiratori a studenti ed insegnanti. “Ci mancava l’aria, sentivamo un forte dolore alla gola”. Vigili del fuoco sul posto.

Verifiche dei vigili del fuoco sono in corso in un complesso scolastico a Foggia dove circa 300 studenti sono stati evacuati dagli istituti “Einaudi” e “Lanza” perché accusavano problemi respiratori. Dai primi accertamenti i vigili del fuoco ipotizzano si tratti di spray al peperoncino spruzzato nel corridoio che collega le due scuole, ed escludono la presenza di sostanze tossiche. A far propendere per lo spray al peperoncino sono anche alcuni sintomi tra cui la lacrimazione degli occhi.

Alcuni studenti sono andati in pronto soccorso per farsi medicare e perché spaventati. All’arrivo dei vigili del fuoco gli studenti erano già fuori, come previsto dal piano di emergenza della scuola.  La scuola Einaudi è un istituto tecnico mentre il Lanza è un liceo. L’ipotesi al momento è che lo spray al peperoncino sia stato spruzzato nella parte del corridoio più vicina all’istituto Lanza e poi abbia raggiunto anche le aule del liceo. A chiamare i vigili del fuoco sono stati i dirigenti scolastici.  

“Poco dopo l’orario di ingresso abbiamo visto alcuni ragazzi uscire tutti insieme da un’aula. Avevano tosse e occhi rossi. La preside ha attuato subito piano di evacuazione in maniera composta ed ordinata e ora gli studenti sono ancora fuori” ha raccontato una docente che lavora nel complesso scolastico evacuato. “Abbiamo avuto paura – dicono alcuni alunni degli istituti Einaudi e Lanza – ci mancava l’aria, sentivamo un forte dolore alla gola. C’era chi tossiva e chi aveva gli occhi molto rossi, era impossibile continuare a fare lezione così”.

LEGGI ANCHE:

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

WhatsApp bloccato, impossibile inviare messaggi: cosa sappiamo

Next Article

Bevono vodka durante la ricreazione e pubblicano il video sui social: sospesi 12 studenti

Related Posts
Leggi di più

Regalo di Natale al ministro Valditara: 500mila euro in più per il suo staff grazie ai tagli alla didattica

Un emendamento presentato dall'ex sottosegretario Rossano Sasso stanzia ulteriori 480mila euro per consulenti e collaboratori del Ministero dell'Istruzione. Soldi che verranno prelevati dal fondo per la didattica previsto dalla legge sulla Buona Scuola del 2015. Le opposizioni gridano allo scandalo ma da Viale Trastevere provano a gettare acqua sul fuoco: "Spese in linea con gli anni precedenti".