Sesso, un algoritmo per calcolare i rischi di infezione

Schermata 2013-03-13 a 11.51.14

Una trentenne che ha avuto sette partners è entrata in contatto sessualmente con almeno 2.907.947 uomini.

Il calcolo è stato effettuato grazie ad un “algoritmo del sesso” in grado di svelare il numero di rapporti indiretti che si possono avere nel corso della propria vita.
Già, perché se è vero che il numero di rapporti sessuali che ogni individuo ha nella sua vita è limitato, quello delle persone con le quali entriamo in contatto cresce esponenzialmente rispetto al loro numero.
Lloydspharmacy, una catena britannica di farmacie, ha sviluppato un algoritmo che aiuta a comprendere quanto elevati siano i rischi di contrarre delle infezioni sessualmente trasmissibili anche se si conduce una vita intima normale.

Usare il calcolatore dei contatti sessuali è facile: basta che l’utente registri la sua età, il suo sesso e il numero di partners avuti. Poi, chiede età e sesso degli altri partners.
E’ quanto basta al database per capire in media quale sia il rischio al quale ci si è esposti. Il risultato è sconcertante.

Una donna di 45 anni che ha avuto 10 compagni di letto è entrata in contatto con 6.324.624 persone.

Ad esporsi al rischio di malattie sessualmente trasmissibili sono soprattutto i giovani: in Gran Bretagna, l’Agenzia per la protezione della salute ha dichiarato che il 57% dei ragazzi tra i 15 e i 24 anni hanno contratto la gonorrea e il 56% hanno avuto delle infezioni.

Nel 2011, nel Paese, si erano verificati più di ventimila nuovi casi.

Il numero di sieropositivi gay è aumentato- pare a causa di nuovi medicinali che promuoverebbero il sesso non sicuro.
Tra il 90 e il 2010, il 26% in meno delle persone ha usato il preservativo.

AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Nessuna fumata bianca. Verso la terza votazione

Next Article

Un robot a scuola per insegnare a mangiar sano

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".