Sesso in cambio di voti alti, condannato un professore

scandalo-sesso

Un insegnante di Piacenza è stato condannato a tre anni di reclusione per aver fatto sesso con una studentessa minorenne in cambio di una sufficienza sulla pagella.

L’uomo, docente di 46 anni dell’Istituto Romagnosi, era stato arrestato nel giugno del 2012 ora è stato giudicato con rito abbreviato dal tribunale di Piacenza. Nella sua requisitoria, il pubblico ministero Michela Versini aveva chiesto quattro anni e sei mesi di reclusione.

L’imputato è stato assolto da un altro capo d’accusa, tentativo di atti sessuali con minore. Il giudice ha inoltre stabilito a titolo di risarcimento una provvisionale subito esecutiva di 80 mila euro, più 15mila euro per ciascuno dei due genitori.

La polizia ha pedinato il professore per mesi, scoprendo la relazione con una studentessa, una piacentina di 14 anni, che aveva avuto con lui rapporti orali e sessuali in cambio di bei voti in pagella. La ragazzina aveva anche accettato dall’uomo alcuni regali.

Secondo la Questura, non sarebbe la prima volta per il professore cadere in episodi simili. Poco dopo il suo arresto, infatti, un’altra studentessa si è fatta avanti raccontando di aver avuto una vera e propria storia d’amore con il prof.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Test anticipati, il Codacons fa ricorso

Next Article

Bullismo, in Inghilterra un bambino di 9 anni si uccide

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"