Servizio Civile Nazionale: bando da 114 posti per il Giubileo

Il Servizio Civile Nazionale ha pubblicato un nuovo bando per coprire progetti inerenti al Giubileo della Misericordia: 114 i posti disponibili; partenze da marzo 2016.
Gli Enti promotori dei progetti, in particolare sono:
– Croce rossa italiana: 40 unità
– Caritas italiana: 27 unità
– Università Sapienza di Roma: 6 unità
– Parsec consortium coop. sociale: 2 unità
– Società volontaria di soccorso: 10 unità
– Ministero dei Beni e attività culturali: 29 unità
Per partecipare al bando bisogna avere tra i 18 e 28 anni; essere cittadini dell’UE o cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti; non avere avuto condanne alla reclusione per più di un anno per delitto non colposo, oppure alla reclusione, anche per periodi più brevi, per un delitto contro la persona o riguardante la detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata; non aver già prestato Servizio Civile come volontari; non essere già impegnati in progetti di Servizio civile nazionale per l’attuazione del programma europeo Garanzia Giovani; non avere in corso rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita con l’ente che organizza il progetto e non avere avuto rapporti di lavoro retribuiti con l’ente per più di tre mesi consecutivi durante l’ultimo anno.
Tutti i volontari civili percepiranno un indennizzo mensile pari a 433,80 euro.
La scadenza per partecipare a questo bando straordinario di servizio civile è fissata alle ore 14.00 del 25 gennaio 2016. Maggiori informazioni sul sito del Servizio Civile Nazionale. A questo link, invece, potete scaricare il bando ufficiale di SCN per il Giubileo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università di Palermo: bando per l'assunzione di 16 ricercatori in diverse discipline

Next Article

Ultimi in Europa: in Italia sono un laureato su due trova lavoro a 3 anni dal titolo

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.