Scuola elevata al lavoro, 3600 ragazzi in stage all’Italia e all’estero

Il progetto Scuola elevata al lavoro e’ un esempio concreto dell’impegno del Sistema camerale per promuovere l’orientamento scolastico-professionale e l’alternanza scuola-lavoro.

Lo scorso anno, le sole iniziative nel campo dell’alternanza formativa realizzate dalle Camere di commercio hanno coinvolto quasi 24mila studenti, intensificando l’interscambio di saperi e relazioni tra mondo della scuola e delle imprese. Un’attivita’ che si inserisce in quella piu’ ampia della formazione, dell’orientamento e del lavoro per valorizzare e far crescere il capitale umano e professionale, di giovani e adulti, nonche’ per migliorare e rendere piu’ stretto il collegamento tra i canali formativi e le esigenze del tessuto imprenditoriale e dei territori.

Sono state poi 67 le strutture camerali che hanno realizzato o promosso lo scorso anno servizi e attivita’ d’informazione e orientamento per la formazione e il lavoro, raggiungendo una platea di destinatari in continua crescita.

Nel 2011 complessivamente 64mila utenti: studenti delle scuole superiori (55%), studenti delle scuole medie inferiori (circa 16%), lavoratori in cig o mobilita’, persone inoccupate o disoccupate (18%, in netto aumento rispetto all’anno precedente), lavoratori autonomi e imprenditori (aspiranti, nuovi o gia’ in attivita’, che superano in complesso il 5%).

Uno sforzo congiunto del mondo camerale che ha dato il via a 3.700 azioni di formazione per un totale di oltre 125.000 ore di lezione, tra corsi e seminari, in favore di circa 81.000 allievi. Tutto quanto sopra con un intervento economico complessivo di oltre 30milioni di euro, ai quali sono da aggiungere circa 10milioni di euro specificamente destinati ai servizi per lo start up di nuove imprese.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Bimbo trascinato via da scuola tornerà in classe

Next Article

Diritto e tutela dei minori, parte un nuovo corso universitario

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.