Sapienza per la mobilità sostenibile

ramzev.jpgIl più grande ateneo d’Europa è in prima fila nello sviluppo di soluzioni “verdi” per spostarsi rispettando la natura: il Dipartimento Info-Com dell’Università Sapienza di Roma lavora attivamente sul fronte dei trasporti sostenibili. Uno dei progetti avviati dal Dipartimento ha superato il livello sperimentale e il veicolo verde che ha contribuito a realizzare non è più solo un prototipo ma è pronto a superare qualsiasi tipo di ostacolo, viaggiando all’interno di grandi strutture ma soprattutto ideale nei parchi e nelle riserve italiane.
Si tratta del Ram ZEV (Zero Emission Vehicle) che promette di diventare la soluzione ideale per il soccorso ma anche per le escursioni con un’autonomia fino a 70-80 Km. È un veicolo totalmente elettrico, quindi privo di emissioni gassose inquinanti e molto silenzioso, che nasce dalla collaborazione dell’Enea e il Dipartimento della Sapienza di Roma e di un’azienda marchigiana, la WT Motors.
Il Ram ZEV è dotato di due motori elettrici, utilissimi per trarsi d’impaccio nelle situazioni più critiche. La notevole autonomia di percorrenza raggiunta, a pieno regime è di 70-80 chilometri, e l’enorme potenza a disposizione fanno del Ram ZEV un mezzo uguale ai gemelli a combustione, ma con il valore aggiunto dell’assoluta mancanza di inquinamento ambientale.

Manuel Massimo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Stage nella programmazione per diplomati

Next Article

Politecnico di Torino, un 2009 solido

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.