Sapienza: “nel Paese c’è troppa tensione”. Stop alla cerimonia inaugurale

‘Le gravi problematiche economico-finanziarie del Paese, con il disagio di tante famiglie, e lo stato di sofferenza della scuola pubblica – si legge in una nota dell’Ateneo ‘La Sapienza’ – stanno facendo salire la tensione nella città di Roma, con riflessi nella città universitaria, anche su tematiche di politica internazionale Per senso di responsabilit… si soprassiede alla cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico, prevista per domani 23 novembre”. Le relazioni del rettore e dei rappresentanti dei ricercatori, del personale tecnico-amministrativo e degli studenti sono rese disponibili via web sul sito della Sapienza.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L’Italia non investe in formazione. E la Reuters la bacchetta

Next Article

"Piove: governo tecnico"

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.