Mibac, S. Valentino all’insegna dell’arte

A tutti coloro che intendono trascorrere la giornata degli innamorati girovagando con la propria anima gemella tra musei e monumenti è dedicata l’iniziativa del Ministero dei Beni e Attività culturali “Innamorati dell’Arte”.
Il 14 febbraio in tutti i musei, monumenti e siti archeologici statali basterà presentarsi in due per accedere pagando un solo biglietto. Il Mibac ha deciso di avvicinare la cultura e l’arte nazionale concedendo per il giorno di San Valentino di pagare, in due, la metà. Come dire due cuori, un biglietto.
Le mostre e le visita guidate incentrate sul tema dell’amore sono tante e coinvolgono l’intero territorio nazionale. Qualche esempio? Nel Museo Archeologico di Ferrara sarà ricostruita la vita di una coppia nell’antica Grecia e nella Roma di epoca repubblicana imperiale sulla base delle fonti, dei testi e della documentazione archeologica, senza distinzione di sessi o classi sociali.
La Biblioteca Universitaria di Pisa coglierà l’occasione per proporre al pubblico una visita guidata attraverso opere che hanno come tema l’amore per invitare a fruire del patrimonio librario mentre nella Casa-Museo “Ugo Guidi” di Forte dei Marmi (LU) verranno esposti i dipinti dell’artista Marco Dolfi dal titolo “Innamorati”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

San Valentino a prova di baci, anche per i single

Next Article

Campania Biotech, uniti per competere

Related Posts
Leggi di più

Anche gli USA promuovono la mascherina: boom di casi dove non è obbligatoria

Le scuole senza obbligo hanno oltre 3 volte più probabilità di subire un focolaio rispetto alle altre: il dato arriva da una ricerca effettuata dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) degli Stati Uniti. Il sottosegretario Sileri: "Sulle quarantene aspettiamo il Cts".