Russia, studenti costretti ad una prova d’esame per 23 ore di fila

Studenti universitari costretti ad una prova d’esame per 23 ore di fila. Sarebbe accaduto lo scorso 26 giugno in Russia, a Kazan all’Università di Fisica e Matematica.

Studenti universitari costretti ad una prova d’esame per 23 ore di fila. Sarebbe accaduto lo scorso 26 giugno in Russia, a Kazan, come riferisce l’agenzia di stampa TMNews, all’Università di Fisica e Matematica. La loro insegnante li avrebbe obbligati a sostenere una prova, senza lasciarli andare neppure in bagno. Secondo una lettera collettiva degli studenti, la docente era ubriaca. Sempre secondo chi ha studiato con la stessa, non si tratta della prima volta. All’ateneo già si raccontava di prove didattiche terminate alle 3 di notte. Questa volta però i genitori, preoccupati per la lunga assenza dei figli, hanno cominciato a chiamare la polizia.

Nel frattempo, l’esame è andato come al solito: all’insegnante non importavano affatto le risposte, accusano gli studenti, la donna parlava da sola e si assentava per recarsi nel suo ufficio, tornado poi avvolta da un forte odore di alcool.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Tagli all'istruzione, in Usa scuola all'asta su Ebay

Next Article

Test d'ingresso: dal Miur arriva l'aggregazione

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.