Roma, l'evoluzione della computer grafica in mostra

Sarà inaugurata il prossimo 23 settembre la mostra che l’Istituto Quasar propone per festeggiare i dieci anni di insegnamento delle tecniche 3D. La mostra è volta a illustrare il cammino e l’evoluzione delle tecniche multimediali fino ai sorprendenti risultati dei nostri giorni.
Per una settimana la B>Gallery a Trastevere ospiterà questo viaggio entusiasmante tra illustrazioni grafiche, video, animazioni e performance dal vivo, con i lavori degli studenti e alcuni progetti inediti dei docenti. La sera dell’inaugurazione, inoltre, verranno presentati in anteprima i nuovi software di casa Autodesk, tra cui AutoCAD 2010.
La mostra esibirà pannelli interattivi, videoinstallazioni e postazioni pc, ed offrirà una panoramica dei migliori lavori degli studenti, unitamente ai progetti inediti di alcuni docenti appartenenti ai corsi in Hypergraphics e Architettura Virtuale. Durante la serata di inaugurazione verranno presentati i corsi dai docenti e, in anteprima, sarà il Prof. Paolo Lattanzio (coordinatore dell’ATC Istituto Quasar) a presentare i nuovi software di casa Autodesk, tra cui AutoCAD 2010.
L’iniziativa è realizzata con la collaborazione di Imago Edizioni, casa editrice di periodici e manualistica rivolti al settore della computer graphic.
L’iniziativa si svolge nell’ambito del Quasar Creativity Tour, una rassegna estiva itinerante promossa dall’Istituto Quasar di Roma, che vede coinvolta la creatività nelle forme espressive dell’Architettura d’Interni, del Design, della Grafica, del mondo Multimediale.
Il tour toccherà, nelle notti estive di Roma, diverse tappe in strade, locali, luoghi di aggregazione per l’arte e per i giovani; un tour di libero sfogo espressivo, uno spettacolo di forme, linee, colori, suoni, videoinstallazioni e workshop; in una parola un vero e proprio spettacolo della comunicazione visiva e del design ai più alti livelli.
Per le prossime tappe e maggiori informazioni sulla serata del 23 settembre, consultare il sito www.istitutoquasar.com.

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Il servizio idrico milanese cerca stagista ingegnere

Next Article

Gelmini: docenti, carriera per merito

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"