Roma Capitale: concorso per l'assunzione di docenti per nidi e scuole dell'infanzia

Opportunità di lavoro a Roma per insegnanti e maestri d’asilo. Il Comune di Roma Capitale ha bandito due concorsi pubblici per la formazione di graduatorie di docenti da assumere a tempo determinato per lo svolgimento di supplenze presso i nidi e le scuole dell’infanzia a gestione diretta nell’anno scolastico 2015 2016.
I concorsi sono aperti a candidati che abbiano: cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana (i cittadini degli Stati membri dell’U.E. devono possedere i requisiti di cui al D.P.C.M. n.174 del 7.2.1994); età non inferiore ai 18 anni; godimento dei diritti civili e politici; aver assolto agli obblighi militari; idoneità allo svolgimento delle mansioni relative al posto da ricoprire; non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo; non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento; non essere stati dichiarati decaduti per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile; non aver riportato condanne penali, con sentenza passata in giudicato, relativa a reati ostativi all’assunzione presso una Pubblica Amministrazione o comunque relativa a reati per i quali la persona offesa o soggetto passivo fosse minorenne al momento della commissione del fatto.
Non possono partecipare alla presente procedura selettiva anche coloro i quali abbiano già svolto l’attività di educatore di nido o insegnate della scuola dell’infanzia, con contratti a tempo determinato presso questo Ente oltre il limite massimo di trentasei mesi, anche non continuativi.
Per candidarsi alle supplenze, inoltre, è richiesto il titolo di studio in: laurea in Scienze della formazione primaria a ciclo unico quinquennale; laurea in scienze della formazione primaria, con indirizzo scuola dell’infanzia, vecchio ordinamento; laurea di durata triennale, diploma di laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica, laurea magistrale nell’ambito delle discipline di scienze dell’educazione e della formazione o titoli equipollenti; diploma di scuola magistrale (3 anni); diploma di operatore dei servizi sociali (3 anni); diploma di qualifica di assistente all’infanzia (3 anni); diploma di vigilatrice d’infanzia (3 anni); diploma di maturità magistrale (5 anni); diploma di maturità liceo socio-psico-pedagogico (5 anni); diploma di maturità dirigente di comunità (5 anni); diploma professionale di tecnico dei servizi sociali (5 anni); diploma di maturità di assistente comunità infantili (5 anni), per quel che riguarda i nidi.
Mentre per le supplenze nella scuola dell’infanzia viene richiesta la laurea (L) di durata triennale, diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL), laurea specialistica (LS), laurea Magistrale (LM) nell’ambito delle discipline di scienze della formazioni primaria oppure corsi triennali e quinquennali sperimentali di scuola magistrale e corsi quadriennali e quinquennali dell’Istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998, o comunque conseguiti entro l’anno scolastico 2001 – 2002.

Le domande di ammissione ai concorsi supplenze scuola e asili nido devono essere compilate ed inviate entro il 21 Settembre 2015, insieme alla fotocopia del documento di identità, all’indirizzo mail: [email protected]
Successivamente i candidati dovranno stampare il modulo di domanda, allegando eventualmente la documentazione relativa ai titoli di preferenza, ed inoltrarlo con unitamente alla fotocopia del documento di identità tramite casella di Posta Elettronica Certificata all’indirizzo: [email protected] oppure mediante raccomandata con avviso di ricevimento all’Ufficio Protocollo del Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane di Roma Capitale – Via del Tempio di Giove, 3 – 00186 – Roma.
A questo link trovate il bando per candidarvi alle supplenze nei nidi (qui invece, il moduloper presentare domanda).
A quest’altro link trovate il bando per candidarvi alle supplenze nelle scuole dell’infanzia (qui il moduloper presentare domanda).

Total
0
Shares
4 comments
Lascia un commento
Previous Article

Torno Subito, pubblicato il bando: ecco i 1.000 vincitori

Next Article

Scontro tra Faraone e i precari: "Noi assumiamo, voi vi lamentate"

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.