Sciopero e tensione a Roma, Alemanno: “Città paralizzata da poche migliaia di manifestanti”

“Cortei, oggi 4 manifestazioni. Roma paralizzata per poche migliaia di manifestanti: è la giornata del 14 novembre”. E questo il tweet del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, commentando la manifestazione contro l’austerity che ha mandato in tilt la città da questa mattina.

Il primo cittadino ha poi scritto il suo pensiero, in maniera piu’ elaborata sul suo blog personale: “Mi chiedo se vi sembra giusto tutto questo -afferma-. Come sindaco di Roma non posso non rivolgere ancora una volta il mio appello a tutte la autorità di pubblica sicurezza e al Parlamento, affinché la nostra città venga sottratta a questo sequestro quotidiano che rischia di aumentare costantemente con la crisi economica. Tutti hanno diritto a manifestare, ma tutti i romani hanno diritto a muoversi con un minimo di libertà. Non è possibile che un diritto ne calpesti un altro ed è tempo che le autorità statali diano quelle risposte che noi, purtroppo, non possiamo dare dopo le sentenze avverse dei tribunali amministrativi”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

DIRETTA. Sciopero contro l'austerità: segui cosa sta accadendo nelle città italiane

Next Article

Gli studenti protestano, alcuni senza sapere perchè

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).