Riscatto della laurea: si va verso estensione dei benefici. Da 60 a 120 mesi e senza limiti di età.

Il riscatto della laurea va verso un’estensione dei destinatari. Si va verso eliminazione del limite d’età previsto nel precedente decreto a 45 anni e ad un aumento dell’ammortamento dei pagamenti da 5 a 10 anni.

“Dobbiamo occuparci di una generazione dimenticata dalla vecchia politica, che ha conseguito un titolo di studio a fronte di grandi sacrifici e che oggi dobbiamo permetterle di riscattare”, lo afferma la sottosegretaria all’economia Laura Castelli, nell’ambito di un incontro svoltosi stamattina a palazzo Chigi, insieme al sottosegretario all’istruzione Salvatore Giuliano, con il Coordinamento Nazionale Riscatta Laurea.
L’incontro è avvenuto a seguito dell’approvazione in consiglio dei ministri del decreto 28 gennaio 2019, n. 4  “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”, che nei prossimi giorni arriverà in aula al Senato.
“Il Governo del Cambiamento non riforma dall’alto ma trasforma con un processo che parte dal basso, partecipato. Il riscatto della laurea ai fini pensionistici è un diritto e va trattato nell’ambito di un più ampio e generale ripensamento della formazione superiore nel nostro Paese”, dichiara Giuliano.
“È stato un momento di confronto significativo”, proseguono i sottosegretari, “tanti i temi affrontati: dall’esigenza di rivalutare il ruolo della laurea, a quella di trasformare la metodologia didattica di Scuola e Università, favorendo un migliore orientamento per la scelta degli studi e del lavoro”.
Sul tavolo alcune richieste specifiche da parte dei promotori del Coordinamento per i quali il Governo ha dimostrato la massima apertura: l’estensione della rateizzazione del riscatto della laurea da 60 a 120 mesi, l’abolizione del limite d’età a 45 anni per i beneficiari delle agevolazioni e l’inclusione tra questi degli studenti lavoratori (che la norma già prevede per chi si è laureato dopo il 1996).
“Siamo soddisfatti dell’incontro e dell’attenzione mostrata da parte del Governo per le istanze presentate, sulle quali come Organizzazione ci impegniamo da anni”, lo affermano Luigi Napolitano e Rosario Pugliese, promotori nazionali del Coordinamento Riscatta Laurea.

Total
0
Shares
1 comment
  1. Non si comprende se di questa agevolazione potranno avvalersi anche i laureati prima del 1996, che potrebbero riscattare la laurea con il metodo solo contributivo

Lascia un commento
Previous Article

Università: la commissione europea ha comunicato gli esiti di Horizon 2020

Next Article

La Sapienza e il ministero della Difesa insieme per promuovere la riduzione delle emissioni.

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.