Regione Sardegna: incentivi agli aspiranti imprenditori

La Regione Sardegna sostiene le PMI e gli aspiranti imprenditori nell’avvio di nuove start-up innovative, favorendo la nascita di società spin-off della ricerca. Questo grazie al “Programma di Aiuti per Start-Up innovative” volto a incrementare il numero imprese innovative nel territorio e la competitività delle stesse.

La Regione Sardegna sostiene le PMI e gli aspiranti imprenditori nell’avvio di nuove start-up innovative, favorendo la nascita di società spin-off della ricerca. Questo grazie al “Programma di Aiuti per Start-Up innovative” volto a incrementare il numero imprese innovative nel territorio e la competitività delle stesse.

Bando start-up innovative: prevede la concessione di incentivi sia agli aspiranti imprenditori sia alle imprese nate successivamente al 1 gennaio 2012. Sono previsti incentivi a favore di docenti e ricercatori che decidano di avviare nuove spin-off sulla base degli esiti dei progetti portati avanti in ambito universitario.

Regione Sardegna ha predisposto tre fasi di accesso ai contributi: un percorso di accompagnamento iniziale di 90 giorni, volto a verificare la validità dell’idea di impresa, la concessione di un contributo a fondo perduto per l’avvio dell’impresa e un percorso di affiancamento alle nuove start-up. Gli incentivi non potranno comunque superare l’85% del costo complessivo del piano di sviluppo aziendale.

Il tetto massimo di spesa è pari a 100mila euro.

Le domande per accedere al bando possono essere presentate fino al 30 novembre 2012.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Stage nell'ufficio marketing del Suor Orsola

Next Article

European Youth Media Days, dal 16 al 18 ottobre al Parlamento Europeo

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.